Categorie
Esteri

Charlie Hebdo. Papa prega contro il “terrorismo isolato e il terrorismo di Stato”.

Papa Francesco
Papa Francesco

“L’attentato di ieri a Parigi ci fa pensare a tanta crudeltà, crudeltà umana; a tanto terrorismo, sia al terrorismo isolato, sia al terrorismo di Stato. Ma la crudeltà della quale è capace l’uomo! Preghiamo, in questa Messa, per le vittime di questa crudeltà. Tante! E chiediamo anche per i crudeli, perché il Signore cambi il loro cuore.”
Sono le parole di Papa Francesco pronunciate questa mattina all’inizio dell’omelia nel corso della Santa Messa celebrata a Santa Marta per le vittime dell’attentato avvenuto ieri a Parigi presso la sede del settimanale “Charlie Hebdo”.

[easy_ad_inject_1] Il papa ha anche inviato un telegramma di cordoglio per le vittime dell’attentato, che il Segretario di Stato Card. Pietro Parolin ha inviato all’Arcivescovo di Parigi, Card. André Vingt-Trois, a nome del Santo Padre. Ecco il testo in italiano: “Appresa terribile attentato a Parigi presso la sede di “Charlie Hebdo” diverse vittime, Sua Santità Papa Francesco si unisce in preghiera con il dolore delle famiglie in lutto e la tristezza di tutti i francesi. Egli affida le vittime a Dio, pieno di misericordia, pregare per loro il benvenuto alla sua luce. Esprime la sua profonda solidarietà ai feriti e alle loro famiglie, chiedendo al Signore di dare loro conforto e consolazione nella loro prova. Il Santo Padre ribadisce la sua condanna della violenza che genera tante sofferenze e chiede a Dio di dare il dono della pace, si affida a famiglie colpite e il francese, il beneficio di benedizioni divine.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.