OTTIMIZZAZIONE DA MOBILE: COME EVOLVE IL DIVERTIMENTO DIGITALE

Foto di Adrienn da Pexels

L’ingresso di Internet nella vita delle persone, nelle più diverse sfere di attività, sta coinvolgendo sempre di più anche il mondo dei dispositivi mobile, con un particolare riferimento all’entertainment digitale, un campo ampio che include i social, i videogiochi, i casinò online così come le piattaforme di video-streaming.

Un impatto, quest’ultimo, dimostrato dai numeri di Comscore che, tra gli altri, in riferimento al primo semestre 2021, hannoevidenziato un notevole incremento di YouTube Music (+133 per cento) e Discord (+129 per cento).

Si tratta di dati rilevanti, che mettono in evidenza anche l’importanza dell’ottimizzazione via mobile portata avanti da molti operatori attivi nel settore.

Il tutto a partire dalle operazioni “mobile responsive” legate al pianeta-games.

Una, su tutte riguarda gli update di Sony in merito all’uscita della PlayStation 5, sia per quanto riguarda la “PlayStation App”, che permette di condividere il gioco anche tramite mobile, che per quanto concerne la potenziale implementazione di Apple Music per la PS5.

Una tendenza verso le risorse del mobile ben compresa anche nella proposta di “Surface 3 GO”, perfezionamento del modello touchscreen 2-in-1 per Windows 11 del 2008, e oggi ottimizzato, via desktop, anche per il gioco, con un approccio di fatto tendente alla versatilità dei tablet e dei mobile. 

Una potenzialità, quella dei dispositivi mobili, che altri operatori attivi nel campo del digitale hanno fatto propria, come dimostrano le esperienze dei casinò online.

Nel tempo, questi hanno infatti implementato ai propri servizi desktop delle versioni mobile sia per iOS che per Android, le quali, grazie alle crescenti potenzialità della tecnologia, consentono un accesso al gioco in ogni momento della giornata, senza rinunciare alla resa grafica, piuttosto ricercata in questo genere di attività.

In questo senso una differenza va fatta tra le “web app”, ovvero quelle semplicemente utilizzabili tramite il proprio browser “mobile”, e le “app native”, le quali invece richiedono un download via Play Store o App Store. Certo è che l’opzione “app” sembra essere un elemento ormai indispensabile per riconoscere il miglior casino online, o meglio, quello più adatto alle esigenze del singolo utente.

In tale direzione si stanno muovendo molti operatori, da Lottomatica – che consente di scaricare l’app anche tramite QR Code -, fino a Sisal, con la nuova applicazione nativa dedicata ai casinò e alle slot machine, sia per tablet che per smartphone e comprensiva, oltre che di svariati titoli, anche di un’interazione col portale principale, nella visione finale di garantire – anche tramite le indicazioni degli utenti – un Gioco Responsabile, in piena linea con la normativa ADM. 

Non potevano mancare, infine, delle novità legate alle app nel mondo delle smart TV, il cui impatto di fruizione è in netta e costante crescita.

In questo settore le news principali riguardano il fatto che lo smartphone potrebbe sostituire il classico telecomando, nel tempo, consentendo il controllo, proprio via mobile, dei sistemi di accensione, volume e controllo della riproduzione. 

Non è un caso che l’ultima versione dell’app “Google TV” sia di fatto, la nuova sostituta del precedente “Android TV Remote Control”.

Di Redazione

Se anche tu vuoi avere voce su Italia News invia i tuoi comunicati a notizie@italia-news.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.