Home Economia Organizzare un viaggio: quando l’aeroporto diventa scomodo

Organizzare un viaggio: quando l’aeroporto diventa scomodo

5728
0
SHARE

Negli ultimi tempi viaggiare, anche verso mete molto lontane, è diventata un’attività possibile a chiunque.
Questo grazie alla disponibilità di voli low cost, ma non solo. Con internet infatti, possiamo tranquillamente organizzare un viaggio perfetto, in ogni minimo particolare, senza dover chiedere l’aiuto a un’agenzia viaggi o al classico “amico che ha viaggiato”. Esistono comunque delle problematiche, correlate al fatto che non sempre si valutano in modo accurato tutte le variabili in gioco. I problemi principali riguardano il fatto che non sempre arrivare in un aeroporto lontano corrisponde all’inizio della vacanza, oppure la necessità di avere a disposizione una vettura per continuare il viaggio.

Quando l’aeroporto è veramente lontano

Sono molte le città del mondo, anche europee, nelle quali il transfer dall’aeroporto comporta la necessità di percorrere varie decine di chilometri. Se vuoi partire preparato scopri di più sui siti che si sono già occupati di questa problematica e verifica il costo del transfer dall’aeroporto all’albergo. Per chi è in viaggio con i figli, le valigie e magari l’attrezzatura per praticare in loco uno sport, ovviamente si tratta di un piccolo incubo, ancora più pesante in quanto si è reduci da un viaggio aereo. Spesso la lontananza dell’aeroporto dalla città è proprio dovuta al fatto di aver scelto un volo low cost: le compagnie che offrono questi voli nella maggior parte dei casi atterrano proprio negli aeroporti più scomodi e distanti dal centro. Il tragitto aeroporto-albergo procede con il minimo sforzo solo se ce ne occupiamo in anticipo. Ad esempio, verificando la disponibilità di una buona compagnia di taxi o di una fermata della metropolitana cittadine nei pressi. In linea di massima gli aeroporti, anche quelli più lontani, sono sempre ben serviti dai mezzi pubblici: del resto qui arrivano turisti, lavoratori in viaggio d’affari e tantissimi viaggiatori privi di un mezzo proprio.

I casi in cui l’aereo non è la scelta migliore

Ci sono poi luoghi in cui arrivare in aereo non è sempre la scelta migliore. Si pensi ad esempio alla Sardegna o alla Corsica, isole che meritano di essere percorse in lungo e in largo. Arrivare in una delle principali città, dove è presente un aeroporto, permette sicuramente di godersi qualche giornata alla scoperta di interessanti palazzi e quartieri antichi, ma per visitare in modo adeguato queste zone è necessario avere a disposizione un’autovettura. Anche in questo caso stiamo parlando di luoghi molto ben serviti, dove sono disponibili numerose agenzie per il noleggio di veicoli. Conviene però sempre prepararsi per tempo, prenotando l’automobile prima di partire. Per due motivazioni precise: la prima riguarda il fatto che non sempre un’agenzia ha disponibilità di qualsiasi modello di autovettura; la seconda è una questione invece di costi, visto che spesso chi prenota gode di tariffe promozionali molto interessanti. L’altra alternativa consiste nell’andare in vacanza in automobile, ma stiamo comunque parlando di viaggi lunghi, con costi elevati per pedaggi, eventuali traghetti e rifornimenti di carburante. È meglio quindi prenotare in anticipo, soprattutto se si viaggia in alta stagione. Per altro avere a disposizione un’automobile già in aeroporto riduce anche le problematiche che riguardano il transfer dall’aeroporto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here