Home Tecnoscienze Nasce “Smart”, l’app di ADM per monitoraggio e controllo del gioco pubblico...

Nasce “Smart”, l’app di ADM per monitoraggio e controllo del gioco pubblico nazionale

16071
0
SHARE

Benedetto Mineo, Direttore delle Dogane e Monopoli, ha presentato in commissione Finanze della Camera un nuovo applicativo informatico denominato “Smart”, che consentirà in futuro il monitoraggio live dei dati e dei livelli di gioco su tutto il territorio nazionale, in particolar modo su VLT e future AWP-R. L’app Smart, che sta per Statistica e Monitoraggio della Raccolta Territoriale”, è stata elaborata assieme a Sogei, partner di ADM. Proprio sul sito di ADM è stata pubblicata una mappa completa del gioco legale in Italia, in cui sono stati rappresentati i dati da gioco del 2017 divisi per regioni, comuni e province ma soprattutto per tipologia di gioco. Una pubblicazione che Mineo ha assicurato essere, d’ora in poi, puntuale, per avere nel nostro Paese una base conoscitiva dei reali dati di gioco, per consentire così specifiche disposizioni legislative.

Il riferimento è chiaramente al Decreto Dignità, secondo cui il MEF, d’intesa col Ministero della Salute, dovrà occuparsi di monitorare l’offerta dei giochi tramite una banca dati, che chiarisca l’andamento del volume di gioco e la sua distribuzione su tutto il territorio nazionale, con particolare attenzione alle aree considerate più a rischio. L’altro riferimento invece è alla Legge di Bilancio 2019, ove è previsto che per rendere effettive le norme degli enti locali che disciplinano e coordinano l’orario di funzionamento degli apparecchi da intrattenimento, l’ADM si avvale di Sogei e mette a disposizione degli enti appositi strumenti per il monitoraggio e il controllo degli orari di funzionamento degli apparecchi.

Le funzionalità dell’APPSmart

L’App “Smart” sarà uno strumento utile agli enti locali che così potranno verificare e monitorare la corretta applicazione delle regole su orari in cui i dispositivi possono essere attivi. La funzione, per ora, è valida solo per le VLT, ma dal luglio del 2019 sarà valida anche per le slot che consentono il gioco pubblico da remoto. Smart, attualmente in fase di collaudo, si configura anche come ottimo mezzo di contrasto alla ludopatia e, maggiormente, al gioco illegale, particolarmente proliferante nell’ultimo biennio. In perfetta sintonia col Ministero della Salute, che fornirà dati e studi sulle condizioni da gioco “cliniche” o cosiddette tali.

Nella simulazione sul funzionamento dell’applicazione si sono forniti i dati relativi al volume di gioco del 2018, anno in cui il settore pubblico ha registrato una raccolta complessiva di circa 106.8 miliardi, l’82% in vincite per una spesa di 19 miliardi. Il 55% della spesa è stata versata allo Stato come introiti erariali. 6 miliardi sono arrivati dalle AWP e dalle VLT, 3 miliardi da scommesse sportive, dai casinò 600 milioni a cui si aggiungono altri 600 dal prelievo erariale sulle vincite.

Una volta terminata la fase di collaudo, l’app avrà dei dati per ciascun ente, che potrà dunque vedere in tempo reale quelli riferiti al proprio territorio. Il login si effettuerà per via di credenziali che saranno poi messe a disposizione da postazioni specifiche di accesso. Una app che non consente di individuare apparecchi illegali ma che assicura totale trasparenza per le amministrazioni e che si inquadra come grande opportunità in vista di una futura legge di riassetto e riordino del settore del gioco pubblico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here