Miss Italia riparte anche in Piemonte

Al centro Miss Villa Verzuolo
Al centro Miss Villa Verzuolo

Un casting a Vinovo e una selezione a Verzuolo per ripartire dopo il lockdown

Il Piemonte riparte dalla bellezza. Come nel 1946, anno della nascita della Repubblica e del voto alle donne, quando Dino Villani ribattezzò con il nome di Miss Italia il suo concorso (5.000 lire per un sorriso) che, proprio da Stresa in Piemonte, riprese l’attività dopo tre anni di interruzione. Fu anche quello un segnale del ritorno alla libertà.
Una quarantina le ragazze che hanno partecipato al primo casting del 2021, nella collaudata cornice dell’Ippodromo di Vinovo. Altrettante quelle che hanno calcato la passerella di Verzuolo, in provincia di Cuneo, dove si è svolta la prima selezione della stagione.
Le ragazze che si sono iscritte finora alla nuova edizione sono 9722 in tutta Italia, oltre 300 delle quali in Piemonte.
Come spiega l’agente regionale del concorso, Vito Buonfine: “Nonostante le difficoltà, stiamo lavorando con il massimo impegno per incoronare la nuova miss del 2021. L’emergenza Covid ha colpito duramente il nostro settore e la ripresa non sarà facile, tuttavia siamo fiduciosi. Ricordo che gli appuntamenti organizzati in Piemonte si svolgono nel pieno rispetto delle regole anti Covid”.

Nella prima selezione, ad aggiudicarsi il titolo di Miss Villa di Verzuolo è stata Carlotta Necchi, 24 anni di Valenza (AL), 1,68 capelli neri e occhi verdi, laureata in Biotecnologie, amante dello sport e della ginnastica artistica.

A seguire, Alice Fenoglio, 18 anni di Robassomero (TO), eletta Miss Rocchetta Bellezza. Poi Miss BE_Much, Miriam Torrisi,  25 anni di Quart (AO). Il titolo di Miss Quarta Classificata è andato invece ad Alessandra Francese, 20 anni di Moncalieri (TO). E ancora, Miss Quinta Classificata, Martina Silvestri, 21 anni di La Loggia (TO). Infine, Miss Sesta Classificata, Mariana Cristina Da Silva Cosme, 26 anni di Nichelino (TO).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.