Home Spettacolo Michele Santoro fa il boom di ascolti con Servizio Pubblico: 12 percento...

Michele Santoro fa il boom di ascolti con Servizio Pubblico: 12 percento di share

865
0
SHARE

Esordio alla grande per Michele Santoro e la sua nuova trasmissione “Servizio Pubblico” trasmesso in multipiattaforma tra webm satellite e varie televisioni locali in tutta Italia. Secondo i dati Santroro ha registrato nelle tv regionali ben 2.276.418 spettatori e , su Sky Tg24 Eventi, 645.113 telespettatori con uno share complessivo del 12,03%. Boom anche per lo streaming via internet con 5 milioni di contatti e più di 300 mila utenti medi contemporanei. Soddisfatto Santoro che continuerà la sua battaglia per una televisione che possa informare in libertà:” il risultato conferma che è in atto una rivolta contro il degrado della tv generalista occupata dai partiti, sia nel pubblico che nel privato. Lavoreremo per estendere questa rivolta, per trasformarla in rivoluzione. E la rivoluzione, a guardare il grande successo di ieri sera, è già cominciata”. ha dichiarato l’ex conduttore di Annozero.
E i giornalisti RAI sentono il peso di questi numeri: oggi tutti i telegiornali compreso il Tg1 di Minzolini sono stati costretti a leggere il comunicato stampa USIGRAI che riportiamo integralmente di seguito. ‘,’L’Usigrai lancia un allarme ai cittadini e a tutte le forze politiche e sociali: le scelte del vertice aziendale mettono sempre più a rischio la sopravvivenza della Rai. In questi ultimi mesi il Servizio pubblico ha visto l’uscita di volti noti dell’azienda e la chiusura di trasmissioni di successo che, oltre a garantire una informazione plurale, assicuravano introiti pubblicitari, ancor più importanti in una fase di difficoltà economica come quella attuale. L’ennesima dimostrazione di inadeguatezza è stata data oggi con una clamorosa marcia indietro in una trattativa che si avviava a concludersi positivamente sulle diverse vertenze aperte. L’Usigrai chiede progetti di rilancio del Servizio pubblico. La Direzione generale della Rai riesce solo a moltiplicare le nomine ai vertici, e ad approvare inopportuni aumenti di stipendio. Non c’è più tempo da perdere. Ci appelliamo ai cittadini e alle istituzioni: bisogna fermare lo smantellamento del Servizio pubblico radiotelevisivo. L’Usigrai ancora una volta saprà fare con responsabilità la propria parte. In tutta Italia prosegue l’iniziativa:”Riprendiamoci La Rai. Il Servizio pubblico dei cittadini”.

Dove poter vedere Santoro ogni giovedì: Satellite: SKY Tg24, canale 100, canale 500, canale 504.
web streaming: www.serviziopubblico.it. www.ilfattoquotidiano.it, www.repubblica.it, www.corriere.it
Emittenti locali: Telelombardia, Rttr. Free, Telecupole, Telenuovo, Nuovarete, Telesanterno, Telemodena, Telereggio, Di.tv, Primocanale, Rtv, Tv centro marche, Umbria Tv,  Rete8, Teleroma 56, T9, Extra Tv, Telecapri, Telenorba,
Tcs,  Videocalabria, Antenna Sicilia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here