Michele Santoro fa il boom di ascolti con Servizio Pubblico: 12 percento di share

Esordio alla grande per Michele Santoro e la sua nuova trasmissione “Servizio Pubblico” trasmesso in multipiattaforma tra webm satellite e varie televisioni locali in tutta Italia. Secondo i dati Santroro ha registrato nelle tv regionali ben 2.276.418 spettatori e , su Sky Tg24 Eventi, 645.113 telespettatori con uno share complessivo del 12,03%. Boom anche per lo streaming via internet con 5 milioni di contatti e più di 300 mila utenti medi contemporanei. Soddisfatto Santoro che continuerà la sua battaglia per una televisione che possa informare in libertà:” il risultato conferma che è in atto una rivolta contro il degrado della tv generalista occupata dai partiti, sia nel pubblico che nel privato. Lavoreremo per estendere questa rivolta, per trasformarla in rivoluzione. E la rivoluzione, a guardare il grande successo di ieri sera, è già cominciata”. ha dichiarato l’ex conduttore di Annozero.
E i giornalisti RAI sentono il peso di questi numeri: oggi tutti i telegiornali compreso il Tg1 di Minzolini sono stati costretti a leggere il comunicato stampa USIGRAI che riportiamo integralmente di seguito. ‘,’L’Usigrai lancia un allarme ai cittadini e a tutte le forze politiche e sociali: le scelte del vertice aziendale mettono sempre più a rischio la sopravvivenza della Rai. In questi ultimi mesi il Servizio pubblico ha visto l’uscita di volti noti dell’azienda e la chiusura di trasmissioni di successo che, oltre a garantire una informazione plurale, assicuravano introiti pubblicitari, ancor più importanti in una fase di difficoltà economica come quella attuale. L’ennesima dimostrazione di inadeguatezza è stata data oggi con una clamorosa marcia indietro in una trattativa che si avviava a concludersi positivamente sulle diverse vertenze aperte. L’Usigrai chiede progetti di rilancio del Servizio pubblico. La Direzione generale della Rai riesce solo a moltiplicare le nomine ai vertici, e ad approvare inopportuni aumenti di stipendio. Non c’è più tempo da perdere. Ci appelliamo ai cittadini e alle istituzioni: bisogna fermare lo smantellamento del Servizio pubblico radiotelevisivo. L’Usigrai ancora una volta saprà fare con responsabilità la propria parte. In tutta Italia prosegue l’iniziativa:”Riprendiamoci La Rai. Il Servizio pubblico dei cittadini”.

Dove poter vedere Santoro ogni giovedì: Satellite: SKY Tg24, canale 100, canale 500, canale 504.
web streaming: www.serviziopubblico.it. www.ilfattoquotidiano.it, www.repubblica.it, www.corriere.it
Emittenti locali: Telelombardia, Rttr. Free, Telecupole, Telenuovo, Nuovarete, Telesanterno, Telemodena, Telereggio, Di.tv, Primocanale, Rtv, Tv centro marche, Umbria Tv,  Rete8, Teleroma 56, T9, Extra Tv, Telecapri, Telenorba,
Tcs,  Videocalabria, Antenna Sicilia.

Pubblicato
Etichettato come Spettacolo

Di Redazione

Se anche tu vuoi avere voce su Italia News invia i tuoi comunicati a notizie@italia-news.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.