MIA MARKET 2021: nasce il programma “Innovation For Creative Industries”, grazie alla Convenzione con il MISE

NASCE “INNOVATION FOR CREATIVE INDUSTRIES”ONLINE UN BANDO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DAL VALORE DI 3.2 ML DI EURO PER NUOVI PROGETTI SPERIMENTALI

Grazie alla Convenzione biennale con il Ministero dello Sviluppo Economico, nasce nell’ambito del MIA I Mercato Internazionale Audiovisivo un nuovo programma “Innovation for Creative Industries”, per promuovere le iniziative d’innovazione tecnologica sostenute dal MISE, incentivare e sostenere il processo di alfabetizzazione digitale e di innovazione tecnologica dell’industria creativa e dei contenuti audiovisivi come asset competitivo essenziale sul mercato globale.

“Sostenere nuovi progetti sperimentali nel settore audiovisivo è per me e per questo Ministero un passo fondamentale, di crescita e di sviluppo – dichiara l’On. Anna Ascani, sottosegretaria al MISE – La convenzione biennale tra MISE e MIA – spiega Ascani – va in questa direzione e sono orgogliosa che le imprese creative abbiano la possibilità di sviluppare prodotti audiovisivi innovativi, in aggiunta ai progetti che stiamo mettendo in campo per supportarle. Abbiamo competenze e saperi da mettere in primo piano ed è nostro compito dare loro strumenti adeguati”.

Il programma prevede, infatti, attività per tutti i 24 mesi della Convenzione e intende raggiungere il duplice obiettivo di presentare alle industrie audiovisive le opportunità derivanti dall’innovazione tecnologica e allo stesso tempo di “incentivare una virtuosa diffusione di idee, competenze e creatività. Obiettivo: generare nuove occasioni di sviluppo economico per le imprese creative e realizzare prodotti audiovisivi innovativi, che integrino cultura, arte, formazione con nuove tecnologie multipiattaforma. Così si potrà raggiungere nuovo pubblico”, sottolinea il Presidente dell’ANICA Francesco Rutelli.

“Il programma è un’occasione importante per le nostre imprese, per accompagnarle nella fondamentale trasformazione digitale del settore e offrire loro ulteriori strumenti, che, insieme alla riconosciuta e rinnovata grande capacità produttiva e creatività italiana, possano accrescere sempre di più la nostra competitività a livello internazionale”, ribadisce il Presidente dell’APA Giancarlo Leone.

“Riteniamo – afferma in conclusione Lucia Milazzotto, direttrice del MIA, che la crescita strutturale nella direzione di un’importante trasformazione tecnologica, che dia un impulso nuovo alle nostre imprese e allo stesso tempo avvicini il nostro pubblico a nuovi contenuti innovativi, sia un investimento essenziale nel nuovo panorama competitivo internazionale. Siamo quindi felici di lanciare questo nuovo programma, che certamente contribuirà allo sviluppo economico della nostra industria nel nuovo ecosistema digitale del futuro”.

Attraverso una serie di azioni di promozione, informazione e incontri, a partire da Settembre 2021 e durante il prossimo MIA, che si terrà dal 13 al 17 ottobre, il MISE offrirà alle industrie creative un intenso programma di approfondimento e di ragionamento sulle opportunità derivanti dai nuovi progetti di innovazione tecnologica: dallo sviluppo e integrazione dell’avanguardia 5G nella produzione, distribuzione e streaming in alta risoluzione di contenuti live, alla fruizione di contenuti in realtà aumentata e virtuale; dai temi legati ai Media e Minori per la ricerca di soluzioni tecnologiche a problemi sociali e culturali alla valorizzazione dell’ecosistema dei talenti attraverso l’innovazione digitale, dal IoT all’AI, alla blockchain al servizio del settore audiovisivo; dalla valorizzazione degli archivi, fino al gaming e alle nuove prospettive della formazione on-line.

Primo passo di questo importante progetto di sostegno alle imprese creative rispetto all’innovazione tecnologica, è il bando del Ministero dello Sviluppo Economico, appena pubblicato, dedicato al comparto audiovisivo. Il bando si propone di sostenere nuovi progetti di ricerca basati su tecnologie 5G nel settore della produzione e distribuzione dei contenuti audiovisivi, attraverso partnership, che coinvolgono l’industria audiovisiva, le istituzioni culturali, le realtà formative e i telco e provider tecnologici. L’obiettivo è quello di sperimentare soluzioni innovative mirate a dimostrare la capacità di supportare la trasformazione digitale dell’industria creativa e culturale del Paese nel settore dei servizi dei media audiovisivi. Le domande potranno essere presentate da imprese del settore, anche in forma aggregata, entro il 26 luglio 2021.

Il bando è disponibile a questo link: https://www.mise.gov.it/index.php/it/per-i-media/notizie/it/198-notizie-stampa/2042427-pubblicato-avviso-pubblico-per-progetti-su-5g-audiovisivo

Il MIA è un progetto ideato e realizzato da ANICA (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive e Digitali) e APA (Associazione dei Produttori Audiovisivi), MIA è sostenuto da Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, ICE (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane), MiC (Ministero della Cultura), Ministero dello Sviluppo Economico, Regione Lazio, programma MEDIA dell’Unione Europea. I principali partner del MIA sono Fondazione Apulia Film Commission, Fondazione Cinema per Roma, Alice nella Città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.