Categorie
Italia

Marò restano in India. Gentiloni richiama ambasciatore in India

Marò
Marò

Il Ministro degli Esteri Gentiloni riferendo alle commissioni parlamentari Difesa ed Esteri ha dichiarato che “Il governo si riserva i passi necessari a partire dall’urgente richiamo per consultazioni dell’ambasciatore italiano a New Delhi”. L’Italia deve reagire, occorre “una risposta forte e unitaria” aggiunge Gentiloni, parlando di “preoccupazione” per la posizione di Girone.
L’impegno a tutelare la salute di Latorre “è una priorità per il governo”, dice il ministro della Difesa, Pinotti.
Le dichiarazioni arrivano all’indomani della decisione delle autorità indiane di non accogliere le istanze di Girone di ritornare a casa per Natale e di Latorre di poter avere una proroga per cure mediche nel nostro Paese. Massimiliano Latorre e Salvatore Girone sono accusati di aver ucciso due pescatori imbarcati su un peschereccio indiano scambiato per un battello dedito alla pirateria il 15 febbraio 2012 al largo della costa del Kerala e di fatto sono bloccati in India da quasi tre anni in attesa di un processo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.