Categorie
Italia

Marò. Massimiliano Latorre operato al cuore. Girone resta in India

Marò
Marò

Massimiliano Latorre, il marò ricoverato da qualche giorno all’ospedale San Donato Milanese è stato sottoposto ieri ad intervento chirurgico per un difetto congenito al cuore.

A quanto si apprende al fuciliere di marina è stato operato un forame ovale pervio, un’anomalia cardiaca in cui l’atrio destro comunica con il sinistro a livello della fossa ovale tra septum primum e il septum secundum. Statisticamente interessa all’incirca il 25-30% della popolazione adulta. L’intervento è riuscito.

I sanitari dell’ospedale di San Donato hanno fatto sapere che “La decisione di operare il paziente è stata presa dopo che gli accertamenti diagnostici non avevano identificato fattori di rischio ricollegabili all’evento ischemico subìto dal paziente”.

[easy_ad_inject_1] Il permesso speciale di salute che ne ha permesso il rientro in Italia scade il 12 gennaio prossimo e il giorno dopo Latorre dovrebbe fare rientro in India. L’india ha negato un permesso per rientrare in Italia per Girone, l’altro marò, in quanto quest’ultimo considerato garanzia per il rientro di Latorre.

Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, fucilieri della Marina Militare Italiana sono accusati di aver ucciso due pescatori imbarcati su un peschereccio indiano scambiato per un battello dedito alla pirateria il 15 febbraio 2012 al largo della costa del Kerala e di fatto sono bloccati in India da quasi tre anni in attesa di un processo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.