Madeo (TNI): “Basta salvagenti, la nave sta affondando. Il dl Aiuti quater è insufficiente

Raffaele Madeo, presidente di TNI Italia
Condividi

Madeo (TNI): “Basta salvagenti, la nave sta affondando. Il dl Aiuti quater è insufficiente. Appello al Governo:  moratoria bancaria, creditizia e contributiva, condono di tutte le bollette 2022 e sospensione la legge Bersani”

Firenze,11 novembre 2022 –  “La nostra piena solidarietà al presidente del Consiglio Giorgia Meloni per quello che è accaduto a Bologna. In quanto invece al decreto Aiuti quater, non riteniamo sufficienti gli interventi previsti. La nave sta affondando. Non serve un semplice salvagente”, è quanto dichiara Raffele Madeo, presidente di TNI Italia, sindacato che rappresenta il mondo delle aziende Horeca, a proposito delle novità in arrivo approvate dal consiglio dei ministri.

Comprendiamo che la situazione economica sia difficile, ma non siamo soddisfatti di questo primo provvedimento, che è niente rispetto a quanto hanno messo in campo Germania e Regno Unito. Riteniamo grave, inoltre – sottolinea Madeo – il fatto che nel decreto non ci sia alcun riferimento alla tassazione sugli extraprofitti accumulati dalle società energetiche”.

“Se questo governo vuole fare la differenza, dimostri subito di andare contro i grandi e aiutare le piccole e micro imprese. Come? Per esempio con la moratoria bancaria, creditizia e contributiva, il condono di tutte le bollette 2022 e sospendendo la legge Bersani, in modo da limitare le aperture di nuove attività di somministrazione. E’ una richiesta avanzata già dal 2020 e che torniamo a chiedere con forza a questo nuovo Governo”, conclude Madeo.


Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti è piaciuto
SEGUICI SU FACEBOOK

 

 
close-link