Home Economia Agroalimentare L’Oro di Spello quest’anno è per la solidarietà

L’Oro di Spello quest’anno è per la solidarietà

1688
0
SHARE
Spello
Spello

Una giornata fra cultura e tradizione con il cuore rivolto ai Comuni colpiti dal sisma. Un convegno, i prodotti tipici e la pasta solidale sabato 19 novembre

Un convegno dedicato al mondo dell’olio e alla sua storia, un pomeriggio dedicato agli show-cooking e, alla sera, un contest dedicato all’olio in cucina fra tradizione e creatività. Ma soprattutto, sarà la solidarietà con le popolazioni colpite dal terremoto a caratterizzare, sabato 19 novembre “L’Oro di Spello per la solidarietà”. La 55° edizione della storica manifestazione, promossa dalla Pro Spello in collaborazione con il Comune di Spello nell’ambito della Festa dell’Olivo e Sagra della Bruschetta, per quest’anno e in via straordinaria, si svolgerà dal 10 al 12 febbraio 2017.

“Ci è sembrato giusto tenere fede alla tradizione e vivere già a novembre un appuntamento importante che si colora di solidarietà – anticipa il sindaco Moreno Landrini –. L’Umbria colpita dagli eventi sismici sta vivendo un difficile momento, aggravato anche dalla drastica riduzione dei flussi turistici che stanno mettendo a dura prova il sistema economico e turistico. L’olio è una delle principali fonti della nostra economia sia come reddito anche per nuove attività gestite da giovani che come sostegno all’economia di molte famiglie, senza tralasciare il fatto che ulivi sono indispensabili al mantenimento del nostro splendido paesaggio ulivato; come Amministrazione riteniamo fondamentale continuare le linee intraprese e rafforzare maggiormente le iniziative promozionali e di valorizzazione del nostro territorio”.

“La manifestazione che rappresenta uno dei principali eventi della città, quest’anno non poteva che essere dedicata alla solidarietà – continua l’Assessora alla cultura e al turismo del Comune di Spello, Irene Falcinelli –. Grazie alla collaborazione con la Pro Spello e le associazioni coinvolte nell’organizzazione, siamo riusciti a concentrare l’evento in un solo giorno proponendo appuntamenti che tra cultura e tradizione offrono un aiuto concreto a chi sta vivendo questa delicata situazione. Come testimonianza della nostra volontà di ripartire, ospiteremo l’Educational tour a cura della Strada dei Vini del Cantico che vedrà a Spello i rappresentanti dei più importanti tour operator quali portavoce d’eccezione delle nostre bellezze storico, artistico, culturali e del nostro buon cibo”.

“Abbiamo voluto dedicare questa giornata dell’olio e delle tradizioni alle popolazioni duramente colpite dal terremoto – afferma il presidente della Pro Spello Umberto Natale – in questo particolare momento che sta vivendo la nostra Regione, vogliamo essere in prima linea con iniziative di solidarietà il cui ricavato sarà destinato al conto corrente “Spello per il terremoto”. La Pro Spello, ideatrice della manifestazione, in sinergia con l’Amministrazione comunale e le associazioni del territorio, continuerà a impegnarsi per tenere viva la nostra città, che sta subendo le conseguenze di un drastico calo turistico, perché solo insieme possiamo rilanciare Spello che merita di essere definita la perla dell’Umbria”.

Il calendario è di grande interesse: si parte al mattino (ore 10) con l’inaugurazione dell’evento e l’apertura in piazza della Repubblica della ‘Mostra mercato con degustazione di olio e prodotti tipici’ e il ‘Mercato dei prodotti agricoli’ a cura di Campagna Amica di Coldiretti Umbria.
Per l’intera giornata, la Piazza della Repubblica ospiterà altresì la ‘Mostra mercato di prodotti artistici, artigianali e dell’hobbistica’ a cura dell’Associazione Clematis – Le Radici e le Ali, nonché l’esposizione dei ‘Carri della frasca’, con animazione folkloristica e Bruschetta della solidarietà a cura delle Associazioni e dei Terzieri della città.

Alle ore 10.30, presso la Sala dell’Editto del Palazzo Comunale si terrà il convegno dedicato a “Pane, vino e olio – Liturgia mediterranea tra fede, agricoltura e cucina”, con relatori provenienti da varie regioni italiane, cui seguirà, alle ore 12.30 (presso la Taverna Costantino Imperatore, sempre in piazza della Repubblica) la ‘Pasta Solidale’ in favore delle popolazioni colpite dal terremoto: i Terzieri di Spello ospiteranno gli chef Francesco Biancamano e Gian Carlo Rebuscini che prepareranno, con loro, la pasta alla Norcina, alla Gricia e all’Amatriciana. L’intero ricavato, come detto, sarà destinato alle popolazioni colpite dal sisma.

Ancora, gli chef ospiti si alterneranno, nel pomeriggio, in tre cooking-show presso la Sala della Volta, preparando nell’ordine una ‘Crema di zucca con castagne, il loro ristretto ed estratto di rosmarino’ (ore 15), ‘Zabaglione con passito e vino rosso’ e frolle all’olio (ore 16) e ‘Risotto al pepe aromatico mantecato all’olio di oliva’.
Ancora: all’interno del Palazzo comunale sarà allestita la mostra fotografica ‘L’olivo’, a cura del Circolo Cine Foto Amatori Hispellum.

Alle ore 20, il cuore della manifestazione si sposta alla Taverna Costantino Imperatore dove l’associazione Extra Vergine Academia renderà protagonisti gli olii di Spello attraverso una loro analisi sensoriale. Seguirà il cooking contest degli chef Biancamano e Rebuscini, con un menu dedicato all’Olio Creativo a tavola: nel menu, battuta di manzo in crespella di farina di grano saraceno con pesto e maionese all’olio di Spello; zuppetta di lenticchie con prima spremitura di Spello; risotto ai pistilli di zafferano con midollo di nocciole affumicato; carrè di maiale con cipolla di Cannara e mele scottate e riduzione di Assisi Rosso; frolla all’olio d’oliva con frutta e gelato all’olio di oliva dolcificato al miele (per info e prenotazioni alla cena, tel. 0742 300064- orario ufficio; 335 8378824).

Da Giovedì 17 a Domenica 20, Spello accoglierà anche l’importante educational tour “Sapori e Mestieri d’Umbria: Frantoi Aperti 2016 lungo la Strada dei Vini del Cantico” a cura della Strada dei Vini del Cantico e rivolto agli operatori del turismo. Sabato 19 e Domenica 20, invece, nell’ambito della manifestazione ‘Frantoi Aperti’, il Frantoio UCCD (via Banche) offrirà l’opportunità di visite guidate gratuite.

Il ricavato della manifestazione sarà devoluto sul conto corrente “Spello per il terremoto” aperto dal Comitato che raggruppa le Associazioni del territorio e dal  Comune di Spello, i cui fondi saranno destinati alla realizzazione di uno o più interventi economicamente più significativi individuati o coordinati d’intesa con la Protezione civile.

IL PROGRAMMA DEL CONVEGNO DI SABATO 19 NOVEMBRE

Ore 10.30
Sala dell’Editto del Palazzo Comunale

Pane, vino e olio – Liturgia mediterranea
tra fede, agricoltura e cucina
Il ruolo dell’olio nell’agroalimentare italiano e nella comunicazione gastronomica

Introduzione, saluti e interventi delle autorità
L’olio nel passato e nel futuro della città di Spello. Le ragioni di una risorsa
Moreno Landrini, Sindaco di Spello

L’olio a Spello: cultura e risorsa di marketing territoriale
Irene Falcinelli, Coordinatrice regionale Città dell’Olio – Umbria

L’olio nella cultura popolare umbra
Umberto Natale, Presidente Pro Loco Spello

Sopravvissuti grazie alla fede: pane, vino e olio fra liturgia cristiana e triade mediterranea
Padre Wladimiro Bogoni, esperto in Storia cristiana e della Chiesa

Olio contro burro: è ‘guerra’ alla caduta dell’Impero Romano
Jacopo Fontaneto, critico gastronomico e giornalista, docente di Storia della cucina

L’olivicoltura in Umbria: problematiche e punti di forza
Franco Famiani, docente di coltivazioni arboree, Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali
dell’Università degli Studi di Perugia

Il sostegno all’olivicoltura e il ruolo del credito in agricoltura
Massimo Meschini, Presidente BCC – Spello e Bettona

L’importanza dell’olio nella critica e nel giornalismo gastronomico
Marco Trabucco, giornalista de ‘La Repubblica’ e critico gastronomico, in collegamento da Torino

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here