LO SCHIARIMENTO CONTINUO DELLA VOCE.

A cura del Dr. Giovanni Ghirga

Pensavi che non sarebbe mai finita: quel solletico in fondo alla gola che ti faceva tossire o dovevi schiarire continuamente la voce. Va avanti da mesi, talora anni. Adesso sai la causa: uno scolo di muco dalla zona retro nasale o post-nasale: le coane.
Le coane sono delle aperture nasali che si trovano in fondo al naso e che mettono in diretta comunicazione le narici con la bocca.

Lo scolo di muco post-nasale è una diagnosi comune. Può accadere per una serie di motivi: allergie, infezioni virali (compreso il comune raffreddore), infezioni dei seni nasali , sostanze irritanti nell’aria (come fumi o polvere). Cause meno comuni includono una ostruzione nel naso (comune nei bambini piccoli), la gravidanza e alcuni farmaci.
Le cause temporanee e normali dello scolo di muco post-nasale includono determinate condizioni meteorologiche (in particolare aria fredda e secca) e cibi piccanti.
Qualunque sia la causa, il problema è un rivolo costante di muco dalla parte posteriore del naso che irrita la gola e la laringe e puó causare un continuo bisogno di schiarire la voce e/o una tossetta insistente e fastidiosa.

Una volta che hai una diagnosi ufficiale, cosa si puoi fare? Esistono diverse opzioni di trattamento, inclusi rimedi casalinghi e farmaci da banco:

  • Un umidificatore o inalazione di vapore (come durante una doccia calda)
  • Mantenersi ben idratati (per mantenere il muco più sottile)
  • Dormire su cuscini più alti per evitare che il muco si raccolga nella parte posteriore della gola
  • Irrigazione nasale (disponibile da banco)
  • Un decongestionante orale
  • Farmaci che possono fluidificare il muco
  • Un antiistaminico
  • Un decongestionante nasale

Tali farmaci dovrebbero essere assunti solo per un giorno o due; l’uso a lungo termine può causare più danni che benefici.

Se questi approcci non sono efficaci, i trattamenti su prescrizione possono essere i prossimi passi migliori, tra cui:

  • Uno spray steroideo nasale
  • Ipratropio (Atrovent) spray nasale che inibisce le secrezioni mucose
    Altri trattamenti dipendono dalla causa dello scolo post-nasale.
    Gli antibiotici di solito non sono utili a meno che i sintomi non siano dovuti ad una infezione batterica dei seni paranasali).
    Per le allergie, spolverare e passare spesso l’aspirapolvere, coprire materassi e federe e uno speciale filtro dell’aria può aiutare a ridurre l’esposizione ai fattori scatenanti le allergie.

Se ti è stato detto che la zuppa di pollo aiuta in queste situazioni (o altri sintomi di raffreddore o influenza), è vero! Tuttavia, in realtà non deve essere zuppa di pollo: qualsiasi liquido caldo può aiutare a fluidificare il muco e aiutarti a mantenere l’idratazione.

Nella maggior parte dei casi, il gocciolamento post-nasale è fastidioso ma non pericoloso. Tuttavia, dovresti contattare il tuo medico se hai:

  • Febbre inspiegabile
  • Muco sanguinante
  • Sibilo o mancanza di respiro
  • Drenaggio maleodorante
  • Sintomi persistenti nonostante il trattamento

R. Shmerling. Treatment for post-nasal drip. Harvard Health Publishing. May 14, 2022.

Pubblicato
Categorie: Salute

Di Redazione

Se anche tu vuoi avere voce su Italia News invia i tuoi comunicati a notizie@italia-news.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Don`t copy text!