Home Rubriche Lotterie Le statistiche per il gioco nel 2016

Le statistiche per il gioco nel 2016

22732
0
SHARE
20140321_131030
20140321_131030

Il 2016 è stato un anno di rilancio per quanto riguarda il gioco digitale online. Lo dicono i dati che sono stati raccolti nei mesi che vanno da febbraio fino a giugno. Siamo riusciti ad analizzare con statistiche aggiornate al mese di giugno e a quello di maggio, dove gli italiani si confermano un popolo di veri giocatori. Non solo lotterie, Win for life e gratta e vinci. Dopo una fase incerta di assestamento, dovuta in larga parte al settore del poker online, che ha segnato un declino, dopo anni e anni di grande successo e di popolarità mediatica, c’è stato un grande ritorno per il gioco online.

I dati che riguardano l’inizio del 2016 infatti, sono ancora migliori, visto che vanno a confermare che quasi un italiano su 4 ha giocato almeno una partita online ai casinò, ai vari blackjack, roulette, videopoker e slot. Nei tempi recenti è stata tracciata una vera e propria mappa, che ci mostra come il gioco sia diffuso in modo piuttosto capillare dal nord al sud Italia. Questi dati includono anche scommesse sportive, lotterie, gratta e vinci e slot machine. Nello specifico prendendo un periodo come quello che va dal 2012 al 2015, possiamo farci un’idea di come il gioco nel nostro Paese sia cresciuto per volume di affari prodotto. Da qui sono emerse alcune realtà piuttosto evidenti, dove la spesa e maggiore rispetto a quella di altre città, regioni o province. Spiccano regioni come Lombardia, Campania e Lazio, ma in generale anche regioni meno popolate come Molise o Basilicata denotano che il gioco è sviluppato e diffuso un po’ ovunque.

Questo dato va poi addizionato a quello che interessa il gioco digitale, visto che i casinò come www.vogliadicasino.it hanno recentemente riaffermato il loro livello di popolarità, per quanto riguarda il gioco online. Anche qui il dato è molti interessante, visto che si è verificato spesso un aumento del volume di affari. La spesa complessiva per il mese di gennaio 2015 ammonta a 34 milioni di euro. Questo vuol dire che rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente c’è stato un 35% in più dei ricavi. Si tratta di una tendenza che nonostante un leggero calo rispetto ai mesi precedenti ha comunque portato alla cifra sostanziosa di 37 milioni di euro.

Questo dato conferma che il gioco digitale cresce in Italia, grazie sicuramente a campagne pubblicitarie ben mirate e profilate che hanno fatto la differenza, soprattutto durante la primavera 2016. L’attenzione che media tradizionali e non hanno dedicato al gioco è sintomatico di come questo ultimo semestre sia stato ricco di eventi e di sorprese in campo di gioco digitale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here