Categorie
Rubriche

Le abitudini degli italiani per il gioco online

In Italia i dati forniti dagli operatori attivi nel settore del mercato relativo al gioco online, sta confermando per questo 2016 un trend che premia i cosiddetti casinò virtuali. Grazie a una spesa che supera i 40 milioni di euro gennaio-febbraio, si registra un hype superiore al 35% rispetto ai dati 2015. Sappiamo bene che si tratta di dati che vanno comunque sempre letti in prospettiva e in proiezione rispetto a mirate campagne mediatiche che i principali siti specializzati nel gioco digitale stanno conducendo ormai da diversi mesi. Detto questo, per gli italiani, giovani e non dedicare una parte del proprio tempo libero ad attività di gioco che includono casinò online, è diventata una prassi piuttosto consolidata. Stessa cosa anche per quello che riguarda le cosiddette scommesse sportive, e tutto quello che interessa il gioco digitale legale.

Parliamo di un settore che potenzialmente non conosce grande crisi, visto che non risponde a regole economiche e finanziarie standard. Così, mentre in un primo momento, il trend di 8-9 anni fa, c’era stata una certa diffidenza e riluttanza verso il gioco d’azzardo online, oggi grazie anche a strumenti come Paypal che rendono più semplice avere un conto online o una prepagata. E’ emerso dagli ultimi dati pubblicati nel mese di maggio 2016 che quasi il 70% degli utenti attivi e coinvolti nel gioco d’azzardo pratica molto spesso più attività. Molti giocatori di casinò preferiscono provare tutte le varianti dei giochi, ad esempio chi gioca al blackjack perché conosce bene le regole, gioca anche alle slot oppure alle roulette. Il 2016 in termini statistici, per gli italiani ci sta anche dimostrando che forse il momento del poker e della sua variante del texas hold’em sta tramontando, come fenomeno di costume, nel nostro Paese. Secondo le fonti ufficiali però il grande rilancio del gioco online coincide anche con gli eventi sportivi live, come ad esempio gli Europei di calcio che si stanno disputando in questo momento in Francia. Tramite una sorta di pubblicità collaterale che spesso riconduce gli utenti che ricercano informazioni o quote sportive su siti dedicati oltre che alle scommesse anche al gioco online di casinò. In molti casi infatti questo tipo di pubblicità indiretta e collegata conduce un numero piuttosto alto di utenti che tentano la sorte con i casinò online e le sale da gioco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.