Categorie
Spettacolo

L’assassino di John Lennon resta in carcere

John Lennon
John Lennon

Mark David Chapman, l’uomo che sparò e uccise John Lennon, ex Beatles, cantautore, polistrumentista, poeta, attivista britannico, resta in prigione. Gli è stata infatti negata per l’ottava volta consecutiva la libertà condizionata. A renderlo noto è il dipartimento di New York secondo il quale se rilasciato ora, “c’è una ragionevole possibilità” che torni a violare di nuovo la legge.
Chapman, 59 anni, uccise a sangue freddo Lennon davanti alla sua abitazione di New York nel 1980. Arrestato senza opporre alcuna resistenza fu condannato a una pena minima di vent’anni con l’opzione di poterla estendere fino al carcere a vita. Champan, che ha presentato una prima domanda per la libertà condizionata già nel 2000, potrà ripresentare domanda condizionale non prima di due anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.