Home Spettacolo laF (Sky 135): proiezione aperta al pubblico di VANITY FAIR – LA...

laF (Sky 135): proiezione aperta al pubblico di VANITY FAIR – LA FIERA DELLE VANITA’

Sabato 24 novembre, ore 10.00, Anteo Palazzo del Cinema, Via Milazzo 9, Milano nell’ambito del festival Vanity Fair Stories LA SERIE CULT VANITY FAIR – LA FIERA DELLE VANITA' IN UNA PROIEZIONE APERTA AL PUBBLICO In sala i primi due episodi del costume drama dell’anno in onda su laF (Sky 135) tratto dal classico di W. M. Thackeray “La Fiera della Vanità” con l’affascinante arrivista Becky Sharp

763
0
SHARE
VANITY FAIR Tom Bateman, Charlie Rowe, Olivia Cooke, Johnny Flynn Claudia Jessie
VANITY FAIR Tom Bateman, Charlie Rowe, Olivia Cooke, Johnny Flynn Claudia Jessie

Vanity Fair – La fiera delle vanità, il costume drama dell’anno in onda su laF (Sky 135), in una proiezione aperta al pubblico: l’appuntamento è per sabato 24 novembre, alle ore 10, presso Anteo Palazzo del Cinema (Via Milazzo 9, Milano), nell’ambito di Vanity Fair Stories, il primo grande evento aperto al pubblico organizzato da Vanity Fair.

Il ricco calendario di proiezioni della due giorni organizzata dal settimanale di Condé Nast viene inaugurato proprio dalla serie tratta dal classico di William Makepeace Thackeray, con protagonista l’affascinante e spregiudicata arrivista Becky Sharp, tornata con questo adattamento televisivo a conquistare le nuove generazioni grazie alla magnetica ironia di Olivia Cooke.

Nella sala Astra vengono proiettati i primi 2 episodi, ambientati nell’Inghilterra di inizio ‘800: Becky Sharp, orfana e priva di mezzi, muove i primi passi per conquistarsi con ogni mezzo un posto nell’aristocrazia, mirando alla corte di re Giorgio IV.

La serie, che si distingue per le sontuose ambientazioni e per gli splendidi costumi, è stata distribuita con successo in oltre 70 Paesi, fra cui Stati Uniti, Australia, Russia, Nuova Zelanda, Canada, Spagna, Svezia, Norvegia. Dai produttori di Victoria e Poldark (Mammoth Screen), sceneggiato da Gwyneth Hughes (candidata ai Golden Globe per Five Days) con la regia di James Strong (Broadchurch), Vanity Fair – La fiera delle vanità vanta un cast d’eccezione che unisce giovani star a leggende della tv e del teatro: oltre a Olivia Cooke, Claudia Jessie è la benestante Amelia, caratterialmente l’opposto di Becky, pacata, fedele e arrendevole; Tom Bateman veste i panni del ricco Capitano Rawdon Crawley, mentre Charlie Rowe interpreta George Osborne, promesso sposo di Amelia; il cantautore Johnny Flynn è invece il gentile William Dobbin, segretamente innamorato di Amelia. Tra i “veterani”, Michael Palin dà il volto a William Makepeace Thackeray narratore in scena del proprio romanzo; Simon Russell Beale è John Sedley, l’anziano padre di Amelia; Martin Clunes è nelle vesti di Sir Pitt Crawley, il tirchio e rude padre di Rawdon; Frances de la Tour interpreta la ricca zia Matilda Crawley, mentre Suranne Jones è Miss Pinkerton, la severa direttrice dell’Istituto per Signorine dove crescono Becky e Amelia.

Dopo la proiezione all’Anteo, Vanity Fair – La fiera delle vanità tornerà in tv per una speciale maratona natalizia, con tutti e 7 gli episodi trasmessi il 25 e il 26 dicembre, alle 21.10 su laF (Sky 135), per il ciclo “Classici in tv”.

La tv di Feltrinelli si è distinta da subito nel panorama televisivo italiano per la sua proposta di intrattenimento culturale ispirato al mondo del libro e della cultura rivolto a un pubblico ampio e trasversale, non solo con le serie tratte dai classici e dai bestseller internazionali ma anche con documentari esclusivi e produzioni originali e inedite.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here