La lista dei ministri e ministeri di Giorgia Meloni. Le biografie e le foto

Condividi

La neo Presidente del Consiglio dei Ministri, Giorgia Meloni, ha comunicato oggi la lista dei ministri e dei dicasteri a margine dell’incontro con il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che gli ha conferito l’incarico, accettato senza riserva.

Nella giornata di venerdì 21 ottobre il Presidente Mattarella ha convocato al Quirinale l‘Onorevole Giorgia Meloni per affidarle l’incarico di formare un nuovo Esecutivo. La scelta di Meloni è seguita a un giro di consultazioni svolto dal Presidente Mattarella con l’ex Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il Presidente del Senato Ignazio La Russa, il Presidente della Camera Lorenzo Fontana e le forze politiche.
Ricevuto l’incarico, Giorgia Meloni ha contestualmente presentato al Capo dello Stato la lista dei Ministri del nuovo Esecutivo

Lista dei Ministri del Governo Meloni

Giorgia Meloni (Fratelli d’Italia), presidente del Consiglio

Giorgia Meloni, Presidente del Consiglio dei Ministri

Nata a Roma il 15 gennaio 1977. Diploma di maturità linguistica. Di professione giornalista.
Nel 1992, all’età di 15 anni, si iscrive al Fronte della Gioventù, nel 1996 diventa responsabile nazionale di Azione Studentesca. Dal 1998 al 2002 ricopre la carica di Consigliere della Provincia di Roma per Alleanza Nazionale. Nel 2004 è eletta Presidente di Azione Giovani. Nel 2006 è eletta alla Camera dei Deputati con Alleanza Nazionale: è la più giovane parlamentare della XV Legislatura. Dal 2006 al 2008 è Vicepresidente della Camera. Nel 2008, rieletta alla Camera, è nominata Ministro per la Gioventù del Governo Berlusconi IV, risultando il Ministro più giovane dell’Italia repubblicana. Nel 2009 diviene Presidente del movimento politico giovanile del Popolo della Libertà, la Giovane Italia. Nel 2012 lascia il partito di Silvio Berlusconi e fonda, assieme a Guido Crosetto e Ignazio La Russa, il nuovo partito politico Fratelli d’Italia. Nel 2013, candidatasi all’interno della coalizione di Centrodestra, risulta eletta alla Camera e diviene Capogruppo del suo partito. Nel 2014 è nominata Presidente di Fratelli d’Italia.
Nel 2016, candidata dal Centrodestra a Sindaco di Roma, ottiene il 20,7% dei consensi e non riesce ad accedere al ballottaggio. A seguito di tale votazione, diviene Consigliere comunale a Roma. Nel 2018 è rieletta alla Camera. Nello stesso anno fonda a Bruxelles il partito “Alleanza per l’Europa delle Nazioni”.
Nel 2019 risulta eletta al Parlamento europeo, ma rinuncia al proprio seggio.
Nel settembre 2022 è eletta Deputata della Repubblica.

Alfredo Mantovano sottosegretario alla Presidenza del Consiglio

Alfredo Mantovano, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri

Nato a Lecce il 14 gennaio 1958. Si è laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Roma “La Sapienza”. È magistrato e giornalista pubblicista.
Dal 1985 al 1987 ha svolto la funzione di pretore presso il Tribunale di Ginosa. Dal 1988 al 1996 è stato giudice penale al Tribunale di Lecce.
Nel 1995 è diventato Capo dell’Ufficio legislativo del Ministero delle risorse agricole, alimentari e forestali. Alle elezioni politiche del 1996 è stato eletto Deputato, e nel 1997 si iscrive ad Alleanza
Nazionale. Dal 2001 al 2006 ha ricoperto l’incarico di sottosegretario al Ministero dell’Interno, con delega alla pubblica sicurezza, alla presidenza della Commissione sui programmi di protezione per
collaboratori e testimoni di giustizia, al commissario antiracket e antiusura, al commissario sulle vittime di mafia. Alle elezioni politiche del 2006 è stato eletto Senatore con Alleanza Nazionale. Alle elezioni politiche del 2008 è stato eletto Deputato con il Popolo delle Libertà ed è nuovamente sottosegretario all’Interno.
Da maggio 2013 è consigliere alla IV sezione penale della Corte di appello di Roma e coordina l’ufficio delle rogatorie internazionali. Dal 2015 è presidente della sezione italiana della fondazione
pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre, che si occupa di persecuzioni religiose.
Da ottobre 2018 è consigliere di sezione penale alla Corte di Cassazione

Luca Ciriani (Fratelli d’Italia), Ministro per i Rapporti con il Parlamento

Luca Ciriani, Ministro per i Rapporti con il Parlamento

Nato a Pordenone il 26 gennaio 1967. Si è laureato in Lettere moderne all’Università degli Studi di Trieste ed è stato dirigente giovanile del Movimento Sociale Italiano.
Nel 1995 viene eletto consigliere comunale di Fiume Veneto.
Nel 1998, con Allenza Nazionale, è eletto consigliere regionale in Friuli e ricopre il ruolo di Assessore allo sport e alle autonomie locali. Rieletto consigliere nel 2003, diventa capogruppo di Alleanza
Nazionale. Nel 2008 aderisce al Popolo della Libertà e diventa vicepresidente della Regione e Assessore alla protezione civile. È eletto nuovamente consigliere nel 2013 con il Popolo della
Libertà, che lascia nel febbraio 2014 per dichiararsi indipendente. Nel 2015 aderisce a Fratelli d’Italia – AN. Nel 2018 si dimette da consigliere dopo essere stato eletto Senatore per Fratelli
d’Italia. Dal 18 luglio 2018 è presidente del gruppo parlamentare di Fratelli d’Italia al Senato della Repubblica.
Candidatosi alle elezioni europee del 2019, risulta non eletto.
Nel settembre 2022 è eletto Senatore della Repubblica.

Gilberto Pichetto Fratin (Forza Italia), Ministro per la Pubblica Amministrazione

Gilberto Pichetto Fratin, Ministro per la Pubblica Amministrazione

Nato a Veglio (BI), il 4 gennaio 1954, è laureato in economia e commercio.
La sua attività politica inizia nel consiglio comunale di Gifflenga, nel periodo 1975-1980, tra il 1985 e il 1994 è assessore e vicesindaco di Biella.
Nel 1995 entra nel consiglio regionale del Piemonte per Forza Italia, divenendo poi assessore all’industria, artigianato e commercio. È rieletto nel 200 e nel 2005.
Nel 2008 è eletto in Senato ma rinuncia per mantenere la carica di assessore al bilancio della regione Piemonte. Nel 2013 si candida alle politiche ma non risulta eletto. Nel 2018 è eletto in
Senato.
È stato Capogruppo in Commissione Bilancio ed è stato Responsabile nazionale del Dipartimento Finanze e Bilancio di Forza Italia.
Nel Governo Draghi ha ricoperto l’incarico di Viceministro dello Sviluppo Economico.
Nel settembre 2022 è eletto Deputato della Repubblica.

Roberto Calderoli (Lega), Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie

Roberto Calderoli, Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie

Nato a Bergamo il 18 aprile 1956. Si è laureato in Medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Milano.
Ha iniziato la sua esperienza politica con il movimento della Lega Lombarda di Umberto Bossi, di cui divenne prima presidente nel 1993 e segretario nazionale nel 1995 fino al 2002, anno in cui diventa coordinatore delle Segreterie nazionali della Lega Nord.
Dal 1990 al 1995 è stato consigliere comunale a Bergamo nelle fila della Lega.
Dal 1992 al 2001 è Deputato alla Camera dei Deputati per la Lega Nord.
Alle elezioni politiche del 2001 viene eletto per la prima volta al Senato e ne è Vicepresidente. Nel 2004 è nominato Ministro per le riforme istituzionali e la devoluzione. Nel 2006 è eletto Senatore e
Vicepresidente del Senato. Alle elezioni politiche del 2008 è stato eletto nuovamente Senatore, ricoprendo la carica di Ministro per la semplificazione normativa. Nel 2013 e nel 2018 è rieletto
Senatore ed è Vicepresidente del Senato.
Nel settembre 2022 è eletto Senatore della Repubblica.

Sebastiano Musumeci (Fratelli d’Italia), Ministro per le Politiche del Mare e per il Sud

Sebastiano Musumeci, Ministro per le Politiche del Mare e per il Sud

Nato a Militello di Catania (CT) il 21 gennaio 1955. Si è laureato in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l’Università Kore di Enna. È bancario e giornalista.
Ha insegnato all’istituto superiore di giornalismo di Acireale ed è tra i fondatori dell’ISSPE (Istituto Siciliano di Studi Politici ed Economici). Ha iniziato la sua carriera politica nelle file della Giovane Italia, l’organizzazione giovanile del MSI, di cui è poi stato eletto segretario provinciale. Nel 1994 è stato eletto Presidente della Provincia di Catania, carica che ha ricoperto fino al 2003 dopo la riconferma del 1998, confluendo però in Alleanza Nazionale nel 1995. Nel 1994 viene eletto europarlamentare nelle liste di Alleanza Nazionale, e viene rieletto anche nel 1999 e nel 2004.
Il 15 aprile 2011 il Consiglio dei ministri lo nomina Sottosegretario di Stato al Ministero del lavoro e delle politiche sociali, rimanendo fino alle dimissioni del Governo.
Nel 2012 viene eletto deputato all’Assemblea regionale siciliana e ricopre la carica di presidente della Commissione regionale antimafia, per poi dimettersi nel 2017.
Il 5 novembre 2017 viene eletto Presidente della Regione Sicilia.
Nel settembre 2022 è eletto Senatore della Repubblica.

Raffaele Fitto (Fratelli d’Italia), Ministro per gli Affari Europei, per le Politiche di Coesione e per il PNRR

Raffaele Fitto, Ministro per gli Affari Europei, per le Politiche di Coesione e per il PNRR

Nato a Maglie (LE) il 28 agosto 1969. Si è laureato in giurisprudenza all’Università degli Studi di Bari.
Nel maggio 1990 viene eletto con la Democrazia Cristiana in consiglio regionale della Puglia. Nel 1994 aderisce al Partito Popolare Italiano di Mino Martinazzoli, e l’anno successivo segue il
segretario Rocco Buttiglione nei Cristiani Democratici Uniti. Nel 1995 è nominato vicepresidente della Regione Puglia e assessore al Turismo nella giunta di centro-destra dal presidente Salvatore
Distaso. Nel 1998 lascia il CDU e fonda i Cristiani Democratici per la Libertà con lo scopo di proseguire l’alleanza con la coalizione di centro-destra del Polo per le Libertà. Nel giugno 1999 è
eletto parlamentare europeo nella circoscrizione Sud con Forza Italia. Alle regionali del 2000 è eletto Presidente della Regione Puglia. Alle elezioni politiche del 2006 si candida nelle liste di Forza
Italia e viene eletto alla Camera dei Deputati. Nel 2006 è nominato da Silvio Berlusconi responsabile di Forza Italia per l’Italia meridionale. Nel dicembre 2007 è nominato responsabile per i rapporti con altri partiti e movimenti per Il Popolo della Libertà. Alle elezioni politiche del 2008 viene rieletto Deputato con il PdL ed è nominato Ministro per gli affari regionali nel Governo Berlusconi IV. Alle elezioni politiche del 2013 è rieletto alla Camera. Nel 2014 è eletto europarlamentare con Forza Italia. Viene rieletto europarlamentare nelle liste di Fratelli d’Italia alle elezioni del 2019.
Nel settembre 2022 è eletto Deputato della Repubblica.

Andrea Abodi, Ministro per lo Sport e i Giovani

Andrea Abodi, Ministro per lo Sport e i Giovani

Nato a Roma il 7 marzo 1960. Si è laureato in Economia e Commercio alla LUISS Guido Carli. È iscritto all’Ordine dei Giornalisti del Lazio dal 1986.
Dal 1987 al 1994 è stato direttore marketing della filiale italiana IMG- International Management Group. Dal 1990 al 1994 è stato responsabile per l’Italia di TWI – Trans World International. Nel
1994 è stato co-fondatore di Media Partners Group, poi acquisita da Infront, nella quale ha ricoperto fino al 2002 il ruolo di Vicepresidente Esecutivo.
Dal 2003 al 2006 è stato Presidente dell’Azienda Strade Lazio S.p.A. e dell’Arcea Lazio S.p.A. Dal 2002 al 2008 è stato consigliere di amministrazione per CONI Servizi S.p.A. È Vicepresidente della
Fondazione Giovanni Paolo II per lo sport, della Fondazione Giulio Onesti e dell’Associazione Culturale Mecenate 90, nonché Consigliere dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana e di Special
Olympics Italia.
È componente del Comitato Permanente di Promozione del Turismo e componente dell’Osservatorio Nazionale del Turismo.
Attualmente ricopre la carica di Presidente dell’Istituto per il Credito Sportivo ed è Consigliere dell’ Associazione Bancaria Italiana.

Eugenia Maria Roccella (Fratelli d’Italia), Ministro per la Famiglia, la Natalità e le Pari Opportunità

Eugenia Maria Roccella, Ministro per la Famiglia, la Natalità e le Pari Opportunità

Nata a Bologna il 15 novembre del 1953. Laureata in Lettere moderne presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, dal 2000 è giornalista professionista, iscritta all’Ordine dei Giornalisti
del Lazio.
Figlia di uno dei fondatori del Partito Radicale, Franco Roccella, inizia la sua carriera politica tra le file del Partito Radicale. Alle elezioni politiche del 1979 è candidata alla Camera dei Deputati per il
Partito Radicale, ma non risultando eletta. Negli anni Ottanta lascia i Radicali.
Alle elezioni politiche del 2008 è eletta alla Camera dei Deputati tra le file del Popolo della Libertà.
A maggio 2008 è nominata Sottosegretario al Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali. In seguito alla ricostituzione del Ministero della salute quale autonomo dicastero, a febbraio 2010 diventa Sottosegretario alla salute. Alle elezioni politiche del 2013 viene rieletta deputata nelle liste del Popolo della Libertà.
Alle elezioni politiche del 2018 è ricandidata alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale Emilia-Romagna – 07 per la coalizione di centrodestra ma non viene rieletta.
Nel settembre 2022 è eletta Deputata della Repubblica.

Alessandra Locatelli (Lega), Ministro per le Disabilità

Alessandra Locatelli, Ministro per le Disabilità

Nata a Como, il 24 settembre 1976.
Laureata in Sociologia, presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca. È educatrice specializzata nella cura delle persone affette da disabilità psichica, ha lavorato nel campo dell’assistenza e della
cura delle persone affette da disabilità intellettiva. Già responsabile di Comunità Alloggio a Como, è stata volontaria in Africa e volontaria del soccorso.
Militante della Lega Nord, nel marzo 2016 diventa segretaria cittadina a Como.
Alle elezioni amministrative del 2017, viene eletta nel Consiglio comunale di Como e poi è stata nominata Assessore e Vicesindaco.
È stata deputata tra le file della Lega nella XVIII Legislatura dal 2018 al 2021.
Nel luglio del 2019 viene nominata Ministro per la Famiglia e le disabilità nel Governo Conte I, fino al settembre dello stesso anno.
Nel gennaio del 2021 si dimette da Deputata per diventare Assessore della Regione Lombardia con delega alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari Opportunità.

Maria Elisabetta Alberti Casellati (Forza Italia), Ministro per le Riforme Istituzionali

Maria Elisabetta Alberti Casellati, Ministro per le Riforme Istituzionali

Nata a Rovigo il 12 agosto 1946. Si è laureata in Giurisprudenza all’Università degli Studi di Ferrara e successivamente si è specializzata in Diritto canonico presso la Pontificia Università Lateranense.
Superato l’esame di abilitazione forense, si è iscritta all’Ordine degli Avvocati di Padova esercitando la professione di avvocato matrimonialista.
Nel 1994 è stata eletta al Senato con Forza Italia, ricoprendo la carica di Presidente della 12a Commissione Igiene e Sanità. È stata eletta nuovamente Senatrice alle politiche del 2001, del 2006
e del 2008.
Nel 2004 è stata nominata Sottosegretario di Stato al Ministero della Salute durante il Governo Berlusconi II e riconfermata nel Governo Berlusconi III.
Nel 2008, durante il Governo Berlusconi IV, è stata invece Sottosegretario di Stato alla Giustizia.
Nel settembre del 2014 viene eletta dal Parlamento in seduta comune membro del Consiglio Superiore della Magistratura. Ha lasciato l’incarico quando, alle elezioni politiche del 2018, è stata
nuovamente eletta al Senato. Nella XVII legislatura è stata Presidente del Senato, prima donna a ricoprire la seconda carica dello Stato.
Nel settembre 2022 è eletta Senatrice della Repubblica.

Antonio Tajani (Forza Italia), Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e Vicepresidente del Consiglio dei Ministri

Antonio Tajani, Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e Vicepresidente del Consiglio dei Ministri

Nato a Roma il 4 agosto 1953. Si è laureato in Giurisprudenza a La Sapienza, ed è stato ufficiale di complemento dell’Aeronautica Militare Italiana.
In gioventù fu un militante del “Fronte Monarchico Giovanile”, movimento giovanile dell’Unione Monarchica Italiana. È stato uno dei fondatori di Forza Italia nel 1994 ed è stato portavoce della Presidenza del Consiglio dei Ministri nel primo Governo Berlusconi.
È eletto Europarlamentare alle elezioni europee del 1994, del 1999, svolgendo il ruolo di capodelegazione di Forza Italia e nel 2004. Nel 2008 è subentrato a Franco Frattini come Commissario europeo dell’Italia nella Commissione Barroso, assumendo il ruolo di Commissario europeo per i Trasporti. Nel 2010 è stato riconfermato
nella seconda Commissione Barroso con l’incarico di Commissario europeo per l’Industria e l’imprenditoria.
Nuovamente eletto nel 2014 alle elezioni europee come capolista di Forza Italia, nel 2017 viene eletto Presidente del Parlamento europeo, diventando il primo italiano a ricoprire la carica dopo 38 anni d’assenza. Alle elezioni europee del 2019 viene rieletto e nello stesso anno viene nominato vicepresidente del Partito Popolare Europeo.
Nel 2018 viene nominato da Silvio Berlusconi vicepresidente di Forza Italia, entrando a far parte del Coordinamento di Presidenza.
Nel settembre 2022 è eletto Deputato della Repubblica.

Matteo Piantedosi, Ministro dell’Interno

Matteo Piantedosi, Ministro dell’Interno

Nato a Napoli il 20 aprile 1963. Si è laureato in Giurisprudenza ed è iscritto all’ordine degli avvocati.
Per otto anni è stato Capo di Gabinetto presso la Prefettura di Bologna.
Nel febbraio 2007 è stato nominato viceprefetto vicario nella stessa Prefettura fino al 2009, quando è stato chiamato al Ministero dell’Interno a dirigere l’Ufficio Relazioni Parlamentari presso l’Ufficio
Affari Legislativi e Relazioni Parlamentari.
Nel 2011 gli è stato affidato l’incarico di Capo Gabinetto del Capo Dipartimento per le Politiche del Personale dell’Amministrazione Civile e per le Risorse Strumentali e Finanziarie. Nominato Prefetto
il 3 agosto 2011, è stato destinato a Lodi.
Dal gennaio 2012 è stato nominato Vice Capo di Gabinetto del Ministro dell’Interno e, dal giugno 2012, Vice Capo di Gabinetto Vicario.
Dal 15 maggio 2017 al 10 giugno 2018 ha ricoperto l’incarico di Prefetto di Bologna.
L’11 giugno 2018 è stato nominato Capo di Gabinetto del Ministro dell’Interno.
Dal 17 agosto 2020 è Prefetto di Roma.

Carlo Nordio (Fratelli d’Italia), Ministro della Giustizia

Carlo Nordio, Ministro della Giustizia

Nato a Treviso il 6 febbraio del 1947. Si è laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Padova. È stato magistrato dal 1977 al 2017, anno del suo pensionamento.
Tra il 1992 e il 1999 conduce l’inchiesta sulla cd Tangentopoli Veneta e sulle Brigate Rosse venete. Dal 1997 al 2001 è Consulente della Commissione Parlamentare per il terrorismo e le stragi, dal 2002 al 2006 è invece Presidente della Commissione per la riforma del codice penale.
Nel 2009 è nominato Procuratore Aggiunto presso la Procura di Venezia, successivamente Procuratore Vicario dal 2013 al 2016, svolge l’incarico di Procuratore fino al 2017.È stato titolare dell’inchiesta sul MOSE di Venezia. Dal 2018 è componente del consiglio di amministrazione della Fondazione Luigi Einaudi Onlus.
È stato Coordinatore della Commissione di studio istituita nel 2017 presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ministero per gli affari regionali, sullo status degli amministratori locali.
In occasione dell’elezione del Presidente della Repubblica del 2022 fu il candidato di bandiera di Fratelli d’Italia.
Nel settembre 2022 è eletto Deputato della Repubblica.

Guido Crosetto (Fratelli d’Italia), Ministro della Difesa

Guido Crosetto, Ministro della Difesa

Nato a Cuneo il 19 settembre 1963. Di professione imprenditore.
Durante gli anni universitari si iscrive alla Democrazia Cristiana. Dal 1990 al 2004 è stato Sindaco di Marene (Cuneo). Dal 1999 al 2009 ricopre il ruolo di Consigliere provinciale a Cuneo, tra le file di
Forza Italia, partito a cui aderisce nel 2000.
Nel 2001 è eletto alla Camera per Forza Italia, risulta rieletto anche alle politiche del 2006 per lo stesso partito e nel 2008 con il Popolo della Libertà. Nel IV Governo Berlusconi è nominato
Sottosegretario al Ministero della Difesa. Nel 2012 fonda il partito politico conservatore Fratelli d’Italia assieme a Giorgia Meloni ed Ignazio La Russa. Nel 2014 lascia la politica e viene nominato
presidente dell’AIAD di Confindustria (Federazione Aziende Italiane per l’Aerospazio, la Difesa e la Sicurezza). Nel 2018 è rieletto alla Camera con Fratelli d’Italia, ma pochi mesi più tardi presenta le
dimissioni da deputato per tornare alla guida dell’AIAD. Nel 2020 è nominato presidente di “Orizzonte Sistemi Navali”, joint venture tra Fincantieri e Leonardo.

Giancarlo Giorgetti (Lega), Ministro dell’Economia e delle Finanze

Giancarlo Giorgetti, Ministro dell’Economia

Nato a Cazzago Brabbia (Varese), il 16 dicembre 1966, è laureato in Economia alla Bocconi, è commercialista e revisore contabile.
È parlamentare alla Camera dei Deputati dal 1996 con la Lega Nord Padania. È stato più volte membro della Commissione Bilancio; nel 2001 è stato Sottosegretario alle infrastrutture e ai
trasporti (Governo Berlusconi).
Nel 2013 viene invitato dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a far parte del “Gruppo dei saggi” che si occuperà di preparare iniziative di leggi nel campo economico e sociale. È
Vicesegretario federale della Lega. Nel 2018 è nominato Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega al CIPE, allo sport, al programma di Governo e all’aerospazio.
Nel Governo Draghi ha ricoperto l’incarico di Ministro dello Sviluppo Economico.
Nel settembre 2022 è eletto Deputato della Repubblica

Adolfo Urso (Fratelli d’Italia), Ministro delle Imprese e del Made in Italy

Adolfo Urso, Ministro delle Imprese e del Made in Italy

Nato a Padova il 12 luglio del 1957. Si è laureato in Sociologia La Sapienza. Dal 1984 è iscritto all’Ordine dei Giornalisti del Lazio, è giornalista professionista. Nel 1991 e 1992 è vice-direttore del quotidiano Roma e nei successivi due anni è capo redattore de L’Italia settimanale. Direttore dal 1994 della rivista Charta Minuta, è stato promotore della fondazione Osservatorio parlamentare. Nel 2007 ha costituito la Fondazione Farefuturo, della quale è stato segretario generale e poi dal 2011 Presidente.
Ha iniziato la sua attività politica agli inizi degli anni ottanta nella Direzione nazionale del Fronte della Gioventù, l’organizzazione giovanile del Movimento Sociale Italiano. È stato tra i principali promotori della nascita di Alleanza Nazionale, di cui ha assunto l’incarico di coordinatore. Viene eletto Deputato della Repubblica per la prima volta nel 1994 tra le file di Alleanza Nazionale.
Alle elezioni del 2001 è rieletto Deputato nelle liste della Casa delle Libertà. Nello stesso anno viene nominato Viceministro alle Attività Produttive, con delega al Commercio estero, nel Governo Berlusconi II, incarico poi confermato anche nel Governo Berlusconi III. È riconfermato deputato della Repubblica nel 2006 e nel 2008. Nel
2009 è Viceministro per lo sviluppo economico nel Governo Berlusconi IV, per poi dimettersi l’anno successivo.
Nel 2011 fonda Fareitalia. Nel 2015 aderisce a Fratelli d’Italia nel quale confluisce la sua associazione. Alle elezioni politiche del 2018 è eletto al Senato tra le file di Fratelli d’Italia.
Nel settembre 2022 è eletto Senatore della Repubblica.

Francesco Lollobrigida (Fratelli d’Italia), Ministro dell’Agricoltura e della Sovranità Alimentare

Francesco Lollobrigida, Ministro dell’Agricoltura e della Sovranità Alimentare

Nato a Tivoli (RM) il 21 marzo del 1972. Si è laureato in Giurisprudenza. È sostenitore delle Comunità terapeutiche per il recupero dei tossicodipendenti, ha collaborato con San Patrignano.
Inizia la sua carriera politica nel Fronte della Gioventù, guidando l’organizzazione missina nella Provincia di Roma fino al 1995. Nello stesso anno, durante il servizio militare in Aeronautica, viene
eletto nel COIR. Dal 1997 al 1999 è responsabile nazionale di Azione Studentesca, organizzazione studentesca di AN. Dal 1996 al 2000 è consigliere comunale a Subiaco, mentre dal 1998 al 2003 è
consigliere provinciale di Roma. Dal 2005 al 2006 è stato Assessore allo sport, cultura e turismo del comune di Ardea.
Nel 2008 diventa Presidente di Alleanza Nazionale nella sezione provinciale di Roma e dal 2010 al 2012 del Popolo della Libertà. Ad aprile 2010 è nominato Assessore regionale con deleghe alla
mobilità e ai trasporti nella giunta del Lazio di Renata Polverini. Il 20 dicembre 2012 abbandona il PdL e fonda insieme a Giorgia Meloni Fratelli d’Italia. Nel 2013 viene nominato responsabile
nazionale “organizzazione” del partito.
Alle elezioni politiche del 2018 viene eletto Deputato ed è Capogruppo per Fratelli d’Italia.
Nel settembre 2022 è eletto Deputato della Repubblica.

Paolo Zangrillo (Forza Italia), Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica

Paolo Zangrillo, Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica

Nato a Genova il 3 dicembre 1961. Si è laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Milano.
Inizia la sua carriera di manager nel 1992 presso la Magneti Marelli, mantenendo l’incarico fino al 2005 dapprima come responsabile del personale in Europa e nel mondo e in seguito come responsabile delle relazioni industriali e delle risorse umane. Fino al 2010 mantiene l’incarico di Vice presidente per le risorse umane presso la Fiat Powertrain Technologies fino al presso la Iveco.
Dal 2011 al 2017 ha occupato il ruolo di Direttore del personale e dell’organizzazione presso l’Acea.
Alle elezioni politiche del 2018 viene eletto alla Camera dei Deputati tra le fila di Forza Italia.
Nell’ottobre dello stesso anno viene nominato nuovo commissario regionale di Forza Italia in Piemonte e in Valle d’Aosta, sostituendo il collega di partito Gilberto Pichetto Fratin. Dal 2019 mantiene l’incarico solo per il Piemonte.
Nel settembre 2022 è eletto Senatore della Repubblica.

Matteo Salvini (Lega), Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili e Vicepresidente del Consiglio dei Ministri

Matteo Salvini, Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili e Vicepresidente del Consiglio dei Ministri

Nato a Milano il 9 marzo 1973. Giornalista e Segretario della Lega dal 2012.
È iscritto alla Lega Nord dal 1990 ed è stato Consigliere Comunale a Milano. Dal 2004 al 2006 è stato Eurodeputato; nel 2009 è stato riconfermato. Viene eletto Senatore per la prima volta alle
elezioni 2018.
Nel 2018 stringe l’accordo politico con Luigi Di Maio che darà vita al Governo Conte I, in cui assumerà il ruolo di Vicepremier e di Ministro dell’Interno.
Nel settembre 2022 è eletto Senatore della Repubblica.

Marina Elvira Calderone, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali

Marina Elvira Calderone, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali

Nata a Bonorva (SS) il 30 luglio 1965. Si è laureata in Economia Aziendale Internazionale, completando la sua formazione con un Corso di perfezionamento in Relazioni Industriali all’Università degli Studi di Cagliari.
Dal 1994 è iscritta all’Albo del Consiglio Provinciale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Cagliari, dove ha cominciato a maturare esperienza nell’assistenza ad aziende di medie e grandi dimensioni e di diversi settori produttivi, curandone la gestione delle relazioni industriali e sindacali, oltre che l’amministrazione del personale. Dal 1997 ha operato come dirigente di categoria, prima a livello locale, promovendo la costituzione dell’Unione Provinciale ANCL (Associazione Nazionale Consulenti del Lavoro) di Cagliari, e poi a
livello nazionale dove ha avuto un ruolo di componente di GEN e di consigliere nazionale. Dal 2000 è stata componente di diverse commissioni sia in seno al Consiglio Nazionale dell’Ordine che alla Fondazione Studi del Consiglio Nazionale. Dal 2005 è Presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, riconfermata per il triennio 2008-2011 nella medesima carica. Dal 2006 è Presidente del Club Europeo delle Professioni Giuslavoristiche con sede a Bruxelles, e dal 2009 è Presidente del CUP (Coordinamento Unitario Professioni), che raggruppa i Consigli Nazionali degli Ordini delle Libere Professioni.
Nel 2021 è stata eletta Componente del nuovo Consiglio Direttivo dell’UNI, Ente Italiano di Normazione impegnato nello studio, nell’elaborazione, nell’approvazione e pubblicazione di norme tecniche.

Giuseppe Valditara, Ministro dell’Istruzione e del Merito

Giuseppe Valditara, Ministro dell’Istruzione e del Merito

Nato a Milano il 12 gennaio 1961. Si è laureato in Giurisprudenza. È professore ordinario di diritto privato e pubblico romano all’Università degli Studi di Torino.
È direttore scientifico della rivista giuridica Studi giuridici europei.
È stato preside dell’ambito di Giurisprudenza dell’Università Europea di Roma.
Nel 2001 è stato eletto al Senato per la Casa delle Libertà in Lombardia, e in seguito ha aderito ad Alleanza Nazionale.
Alle elezioni politiche del 2006 è stato rieletto Senatore nelle liste di Alleanza Nazionale.
Alle elezioni politiche del 2008 è stato rieletto Senatore con il Popolo della Libertà, e ha contribuito alla stesura della Riforma Gelmini per l’università pubblica italiana.
Dal 2018 ha ricoperto il ruolo di Capo Dipartimento per la Formazione Superiore e la Ricerca presso il MIUR.

Anna Maria Bernini (Forza Italia),Ministro dell’Università e della Ricerca

Anna Maria Bernini, Ministro dell’Università e della Ricerca

Nata a Bologna il 17 agosto 1965. Si è laureata con lode in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Bologna dove, post laurea, è divenuta professoressa associata di Diritto pubblico comparato specializzandosi in arbitrato interno e arbitrato internazionale.
Nel 2007 è tra i soci promotori della Fondazione Farefuturo, fondata da Gianfranco Fini e Adolfo Urso.
Nel 2008 viene candidata alla Camera dei Deputati ed eletta per Il Popolo delle Libertà in quota Alleanza Nazionale, legislatura nella quale ha ricoperto da luglio a novembre 2011 la carica di Ministro per le Politiche Comunitarie.
Alle elezioni politiche del 2013 viene candidata al Senato della Repubblica tra le fila di Forza Italia, ed eletta sempre nel Popolo della Libertà.
Nel 2018 viene confermata senatrice della Repubblica ed eletta, all’unanimità dagli altri senatori forzisti, capogruppo di Forza Italia a Palazzo Madama.
Nel settembre 2022 è eletta Senatrice della Repubblica

Gennaro Sangiuliano, Ministro della Cultura

Gennaro Sangiuliano, Ministro della Cultura

Nato a Napoli il 6 giugno 1962. Si è laureato in Giurisprudenza all’Università degli Studi di Napoli Federico II conseguendo, in seguito, un master in Diritto privato europeo presso la Sapienza –
Università di Roma e il dottorato di ricerca in Diritto ed Economia presso l’Università Federico II di Napoli.
Alle elezioni politiche del 2001 è candidato alla Camera dei Deputati nella lista Casa delle Libertà, ma non viene eletto. Entrato in Rai nel 2003 come inviato del TGR, diviene caporedattore per poi passare al TG1.
Dal 2009 al 2018 ricopre il doppio incarico di vice direttore del TG1 e del quotidiano Libero.
Nell’ottobre del 2018 viene nominato dal Cda della Rai nuovo direttore del TG2. Nella lunga carriera da giornalista, tra le pubblicazioni più celebri “Quarto Reich – come la Germania ha sottomesso l’Europa” e “Putin. Vita di uno zar”, entrambi pubblicati nel 2013.

Orazio Schillaci, Ministro della Salute

Orazio Schillaci, Ministro della Salute

Nato a Roma il 27 aprile 1966. Nel 1990 si laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università Sapienza di Roma, specializzandosi in Medicina Nucleare nel 1994.
Nel 2000 consegue il titolo di Dottorato in “Imaging funzionale radioisotopico” e nel 2009 si specializza in Radiodiagnostica. Dal 2001 al 2006 è Professore Associato di Medicina Nucleare
all’Università di Roma Tor Vergata, dove ricopre anche la carica di Direttore di UOC del Policlinico Universitario Tor Vergata, svolgendo attività clinica ed assistenziale, oltre all’attività didattica e di
ricerca. Nel 2018 viene nominato Direttore del Dipartimento di Oncoematologia del Policlinico di Tor Vergata. Inoltre dal 2011 al 2019 ricopre prima la carica di Vice Preside e poi di Preside della
Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, oltre ad essere dal 2008 Direttore della Scuola di Specializzazione in Medicina Nucleare È stato Consigliere del Direttivo AIMN dal 1998 al 2002 ed esperto del Consiglio Superiore di Sanità per il triennio 2006-2009, oltre che Componente di Commissioni Sanitarie per la Regione Lazio e per il Ministero della Salute.
Dal 2019 è Rettore dell’Università di Roma Tor Vergata.
Il 25 giugno 2020 è stato nominato dal Ministro Speranza tra i componenti del comitato scientifico dell’Istituto superiore della Sanità.

Daniela Garnero Santanchè (Fratelli d’Italia), Ministro del Turismo

Daniela Garnero Santanchè, Ministro del Turismo

Nata a Cuneo il 7 aprile del 1961. Si è laureata in Scienze politiche all’Università di Torino. Inizia la sua carriera imprenditoriale negli anni ottanta.
Inizia la sua attività politica nel 1995 come collaboratrice di Ignazio La Russa, iscrivendosi ad Alleanza Nazionale. Nel 1999 viene eletta consigliere provinciale a Milano. Alle elezioni politiche 2001 si candida alla Camera dei Deputati tra le file di Alleanza nazionale; pur non eletta, ottiene il seggio subentrando alla dimissionaria Beccalossi. Dal 2003 al 2004 è Assessore comunale di Ragalna, in provincia di Catania, dove si occupa di sport e grandi eventi. Nel 2005 diviene capo dipartimento delle pari opportunità di AN. Alle
elezioni politiche 2006 viene rieletta deputata nella lista di AN. A novembre 2007 esce dal partito e aderisce a La Destra, partito per il quale svolgerà il ruolo di portavoce fino all’anno successivo, anno di rottura con Storace. Nel 2010 è nominata Sottosegretario con delega all’attuazione del programma di Governo Berlusconi IV, restando in carica fino al 2011.
Alle elezioni politiche del 2013 viene eletta Deputata ed è nominata responsabile del settore organizzazione del Popolo della Libertà. A novembre 2013 aderisce a Forza Italia. A dicembre 2017 aderisce a Fratelli d’Italia. Alle politiche del 2018 viene eletta Senatrice.
Nel settembre 2022 è eletta Senatrice della Repubblica.




Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti è piaciuto
SEGUICI SU FACEBOOK

 

 
close-link