Categorie
Italia

Coppola, PCI Salerno: “Impedire la smobilitazione della BCC di Aquara e salvare l’occupazione”

La BCC di Aquara ha chiuso la propria filiale di Castel San Lorenzo senza fornire alcuna motivazione con atto assurdo ed incredibile sia perché attuato dall’istituto bancario tra i più capitalizzati della provincia sia anche perché contraddice la politica strategica del radicamento sociale perseguita dalle BCC.

Sono blande le prime reazioni delle varie e diverse forze politiche provinciali che, quasi incredule, si limitano ad invitare i cittadini a scendere in piazza e protestare.
Il PCI ritiene demagogica la corsa delle varie e diverse forze politiche del territorio a fare ammucchiata elettorale a furor di popolo oppure a fare ammucchiata popolare a fini elettoralistici.
Il PCI pensa invece sia urgente fare una seria analisi socioeconomica per capire cosa possa essere successo viste e considerate prima la smobilitazione della Cantina Sociale e poi quella della principale banca del comune cilentano.

Fatta l’analisi, bisogna attivare la mobilitazione istituzionale – Comune, Provincia (per quello che conta) e Regione – per fare pressione politica “forte” sulla Federazione Campana delle BCC e, se del caso, su quella nazionale affinché vengano resi pubblici sia le motivazioni del disimpegno (tattico oppure strategico) sia un eventuale, necessario, nuovo piano di riassetto industriale.
Il PCI resta convinto che fare appello al popolo indistintamente e senza avere alcuna cognizione di causa sia pura ed inutile demagogia; bisogna prima analizzare la realtà e poi informare in maniera documentata la cittadinanza al fine di organizzare la lotta che, ovviamente, non può coinvolgere tutte le forze politiche ma solo quelle in prima fila per cultura e per storia nella battaglia per il riscatto e la giustizia sociale.

Raffaele Coppola

Di Raffaele Coppola

Nato a Salerno il 13 maggio 1957, laureato in Scienze Politiche con indirizzo storico politico presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Universita degli Studi di Salerno. Allievo ufficiale di complemento, poi ufficiale presso il Parco Veicoli Corazzati di Caserta. Funzionario, presso una Compagnia di Assicurazioni. In pensione da gennaio 2020. In politica dal 1974 militante in organizzazioni politiche della sinistra extraparlamentare e nel Movimento Studentesco del 1977. Segretario cittadino della sezione “Antonio Gramsci” del PCI dal 30 dicembre 2016 al 22 aprile 2018. Attualmente Dirigente sindacale della FISAC CGIL con incarico di RSA presso una Compagnia di Assicurazioni fino al 31 dicembre 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.