I veicoli elettrici accelerano la crescente tendenza alla decarbonizzazione

Neil Robson, Responsabile azioni globali di Columbia Threadneedle Investments
Neil Robson, Responsabile azioni globali di Columbia Threadneedle Investments

12.07.2021 – Non accade spesso che l’Europa indichi la strada agli Stati Uniti in termini di adozione di prodotti ma è innegabile che sia molto più avanti nell’impiego di veicoli elettrici. Proprio come il ciclo di adozione dei telefoni cellulari e di altre tecnologie negli ultimi decenni, l’adozione di veicoli elettrici è guidata dalla Scandinavia. Se la Norvegia è un caso più unico che raro, riuscirà il resto del mondo a eguagliare gli attuali livelli della Svezia tra cinque anni (figura 1)?

Figura 1: L’Europa guida la classifica della mobilità elettrica

Fonte: https://www.statista.com/chart/17344/electric-vehicle-share/

Quasi un veicolo su sei sulle strade norvegesi è elettrico, l’infrastruttura è efficiente e la curva a S dell’adozione cresce vertiginosamente. In Norvegia, i veicoli elettrici sono particolarmente verdi poiché pressoché tutta l’elettricità del paese è generata da centrali idroelettriche. Dove investire? Qual è il valore terminale di un produttore di motori a combustione interna?

I veicoli elettrici sono cruciali negli sforzi mondiali per il conseguimento dell’obiettivo di zero emissioni nette. Il Regno Unito ha recentemente pubblicato le sue statistiche sulle emissioni del 2020 (figura 2). Sebbene il calo del 9% dei gas serra sia dovuto alle conseguenze economiche della pandemia, le emissioni di gas effetto serra sono effettivamente quasi dimezzate dal 1990. Siamo quindi sulla strada giusta?

Figura 2: Emissioni di gas effetto serra previsionali nel 2020 nel Regno Unito

Fonte: Department for Business, Energy & Industrial Strategy, aprile 2020

Il grande cambiamento nel profilo emissivo britannico dal 1990 è dovuto alla quasi eliminazione del carbone dalla generazione elettrica. I veicoli elettrici contribuiranno sempre di più a ridurre le emissioni dovute al trasporto. Il progetto di legge sulle infrastrutture recentemente annunciato dal presidente Biden ha messo in evidenza il carattere sempre più verde delle agende politiche mondiali.

Comprendere queste tendenze è vitale nell’attuale contesto di investimento: ringraziamo quindi di cuore il nostro team d’investimento responsabile. Mentre continua il dibattito sul Regolamento europeo relativo all’informativa sulla sostenibilità nel settore dei servizi finanziari (SFDR), sembra che l’economia si stia adeguando a gran velocità – il capitalismo ha recepito il messaggio, ci si può guadagnare. La decarbonizzazione è una tendenza in cui investire.

Per ulteriori informazioni si veda il sito internet di Columbia Threadneedle Investments: www.columbiathreadneedle.it

A proposito di Columbia Threadneedle Investments

Columbia Threadneedle Investments è un gruppo specializzato nell’attività di asset management leader a livello globale che si contraddistingue per un’ampia offerta di strategie a gestione attiva e molteplici soluzioni d’investimento per clienti individuali, istituzionali e corporate in tutto il mondo. Con l’ausilio di oltre 2.000 collaboratori tra cui più di 450 professionisti dell’investimento operanti nel Nord America, in Europa e Asia, il Gruppo gestisce un patrimonio pari a EUR 480 miliardi che copre azioni dei mercati sviluppati ed emergenti, reddito fisso, soluzioni multi-asset e strumenti alternativi. Columbia Threadneedle Investments è la società specializzata in asset management che opera a livello globale e che fa parte di Ameriprise Financial, Inc. (NYSE: AMP), uno dei principali Gruppi statunitensi per offerta di servizi finanziari. In quanto parte di Ameriprise, Columbia Threadneedle beneficia quindi del sostegno di una grande società leader nei servizi finanziari, diversificata e adeguatamente patrimonializzata. Tutti i dati al 31 marzo 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.