Categorie
Economia

Grecia. BAIL IN: AssoTutela – Manovra delinquenziale

Grecia“In Grecia la gente aspetta in coda per prelevare e togliere i propri soldi dalle banche. Queste sono le immagini che stanno facendo il giro del mondo. Già in passato era accaduto in Argentina e più recentemente a Cipro. Il cosiddetto “bail in” è un termine di origine anglosassone con il quale si indica il prelievo forzoso dai conti correnti dei clienti delle banche.

[easy_ad_inject_1]Per noi italiani, questo è un atto che andrebbe contro la Costituzione ed il nostro Codice Civile, ma la verità è che questa operazione è perfettamente legale. Con un atto del Senato (il 1758) che è stato già approvato il 14 maggio 2015, il Consiglio dei Ministri, ha di fatto inserito il prelievo forzoso dai conti correnti in caso di dissesto delle banche. Anche alla Camera c’è stato il via libera definitivo e adesso la decisione finale passa ai nostri politici che dovranno stabilire criteri e norme in modo tale da consentire di fare chiarezza sul futuro della vicenda.

Attualmente, semmai tutto ciò dovesse essere confermato, si tratterebbe di consentire il prelievo forzoso solo sui conti correnti che hanno saldi superiori ai 100mila euro, sebbene ci possa essere il rischio di una corsa al ribasso che potrebbe portare la soglia di prelievo quasi sicuramente a 30mila euro, creando di fatto un danno enorme ai cittadini italiani.
Se tutto ciò fosse confermato ci troveremmo di fronte all’ennesima manovra politica delinquenziale del nostro stato ed a rimetterci come di consueto saranno i cittadini italiani che verranno privati dei risparmi messi da parte con tanti sacrifici”.

Lo dichiara in una nota il Presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.