Categorie
Notizie locali

FIRMATO UN PROTOCOLLO D’INTESA PER LA VALORIZZAZIONE DI SANTA MARIA de OLEARIA

FIRMATO UN PROTOCOLLO D’INTESA TRA IL COMUNE DI MAIORI E LA SOPRINTENDENZA BEAP DI SALERNO PER LA VALORIZZAZIONE DI SANTA MARIA de OLEARIA.
Soddisfatto il Soprintendente Casule: “Importante iniziativa per la promozione del sito”

La Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino, diretta da Francesca Casule, comunica che domenica 24, lunedì 25, sabato 30 aprile e domenica 1° maggio, il complesso abbaziale di Santa Maria de Olearia di Maiori resterà aperto al pubblico dalle ore 9.30 alle ore 13.00. L’iniziativa è a cura del Comune di Maiori che di recente, 11 aprile 2016, ha stipulato con la Soprintendenza un protocollo d’intesa per promuovere la tutela e la fruizione del monumento.

Soprintendente Casule: “Importante iniziativa per la completa valorizzazione del prestigioso sito culturale”. Santa Maria d’Olearia, di proprietà dello Stato, è uno dei più celebri insediamenti monastici dell’antico Ducato di Amalfi medievale, collocato lungo la Costiera, dopo Capo d’Orso e prima del centro urbano di Maiori. La sua importanza deriva soprattutto dai cicli pittorici medievali che ancora si conservano all’interno.

Come si raggiunge l’abbazia di Santa Maria de Olearia
Situata a 4 km dal centro di Maiori con accesso sulla S.S. 163 / Percorso a piedi : 40 minuti da Maiori percorrendo la Strada Statale / In Auto: 10 minuti da Maiori, 30 minuti da Salerno / TAXI Maiori: tel. 089.416078 / Bus SITA linea Amalfi-Maiori-Salerno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.