Categorie
Italia

Femminicidio a Secondigliano (Napoli). Marito strangola moglie perché malata

ambulanza
ambulanza

Un nuovo caso di femminicidio è stato registrato a Napoli nel quartiere di Secondigliano.

Un uomo di 79 anni, Antonio Parisi, avrebbe ucciso mediante strangolamento con un filo elettrico la propria moglie Paolina Gargiulo, di 69 anni,  “perché malata terminale” e poi ha chiamato la polizia.

Gli agenti intervenuti sul posto stanno effettuando tutti gli accertamenti e i rilievi non solo per comprendere la dinamica degli eventi ma anche per accertare se la povera vittima, una donna di 69 anni, davvero non avesse più speranza di vita.

[easy_ad_inject_1]L’uomo è stato condotto in commissariato per essere interrogato dal pm. Da quanto si apprende non sarebbe la prima volta che l’uomo avrebbe tentato di porre fine alla vita della moglie: già due anni fa, nel maggio 2013, aveva tentato di ucciderla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.