FEDEGROUP INVESTE SUL CAPITALE UMANO CON UN PIANO WELFARE 2023 SU MISURA

Nicola Pezone, direttore HR di Fedegroup
Condividi

Oltre 800 mila euro di benefit erogati da gennaio 2023

Contro caro bollette elettriche e benzina oltre che per salute,
mutui e prestiti, educazione e cultura, bonus e benefit per
i dipendenti della società leader nel settore della ristorazione

Milano, 19 ottobre 2022 – Fedegroup, società leader nel settore dei servizi di ristorazione per l’hotellerie, annuncia il nuovo piano welfare 2023 a sostegno dei propri dipendenti, composto da benefit e bonus “su misura” che verranno selezionati da ciascuna lavoratrice e lavoratore in base alle proprie necessità.

Dai contribuiti per affrontare il caro bollette al rimborso delle spese per l’iscrizione e la frequenza scolastica – dall’asilo nido fino ai master universitari-, dai voucher per i servizi sanitari al rimborso di interessi di prestiti e mutui, dai versamenti integrativi al fondo pensione ai buoni per attività ricreative e culturali.

Un piano articolato che prevede uno stanziamento di oltre 800 mila euro, pari al 2,5% del fatturato 2021 del gruppo, che verrà erogato con cadenza quadrimestrale tramite la piattaforma DoubleYou, e che si svilupperà anche nei prossimi anni adeguando il valore dei bonus e dei benefit al raggiungimento dei risultati fissati per il Gruppo, al fine di avviare un processo virtuoso di responsabilizzazione e gratificazione dei quasi 1.000 dipendenti collocati nelle 40 strutture gestite da Fedegroup e di rinforzare il processo di fidelizzazione tra azienda e personale.

Il piano welfare 2023 è il risultato di un lavoro complesso avviato dalla direzione Risorse Umane di Fedegroup in piena pandemia, concentrato a selezionare un’offerta di servizi capace di rispondere alle vere esigenze dei propri dipendenti e a sviluppare ottimizzazioni del sistema gestionale e semplificazioni dei processi di accesso alla piattaforma e di erogazione dei benefit.

“Un’azienda come la nostra trae la sua principale forza dalla qualità e dall’impegno del suo capitale umano – dichiara Nicola Pezone, direttore HR di Fedegroup – che dopo le difficoltà imposte dalla pandemia e alla luce degli attuali scenari socio economici in cui versa il nostro Paese deve sentire l’azienda veramente vicina e impegnata ad aumentare il suo benessere professionale e privato con interventi concreti e significativi”.

Il piano welfare 2023 si affianca ai già attivi piani di formazione professionale permanenti (dedicati a ogni ramo d’azienda, dal personale di cucina e sala ai manager specializzati) e agli incentivi economici,  a conferma di una politica aziendale concretamente attenta alle necessità e allo sviluppo del proprio capitale umano e alla valorizzazione di un impegno partecipato da parte dei dipendenti ai risultati economici della società e che ha valso al Gruppo il sigillo di qualitàTop Job – Best Employers 2022/2023” rilasciato a settembre  dall’ Istituto Tedesco Qualità Finanza (Itqf).


Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti è piaciuto
SEGUICI SU FACEBOOK

 

 
close-link