ENERGIA AL CUBO: IL COMUNE DI MASSA LUBRENSE, ERION ENERGY E TERRA DELLE SIRENE SPA ANCORA INSIEME PER INCENTIVARE LA RACCOLTA DI PILE PORTATILI ESAUSTE

In programma una sfida tra scuole che coinvolgerà circa 700 studenti del territorio, laboratori didattici e info-point a disposizione dei cittadini per ritirare le box per la raccolta di pile a fine vita

Massa Lubrense (NA), 22 settembre 2022Prosegue il progetto di sensibilizzazione Energia al Cubo, lanciato da Erion Energy, il Consorzio del Sistema Erion dedicato alla gestione sostenibile dei Rifiuti di Pile e Accumulatori, in collaborazione con il Comune di Massa Lubrense e Terra delle Sirene S.p.A.  L’iniziativa ha come obiettivo quello di incrementare la raccolta locale di questa tipologia di rifiuti, che se non assicurati ad un corretto riciclo -proprio per la loro composizione – rappresentano un potenziale danno per l’ambiente. Energia al Cubo ha coinvolto, ad oggi, 14.000 cittadini del Comune che, grazie un’attività di distribuzione, hanno ricevuto 10.000 scatoline per il conferimento delle pile esauste., Sono state inoltre posizionate 60 colonnine all’interno di scuole, negozi, rivenditori di elettrodomestici per la raccolta delle stesse.

Non solo, da domenica 25 settembre fino a venerdì 28 ottobre, i cittadini potranno recarsi presso i diversi info-point dislocati su tutto il territorio (https://www.comunemassalubrense.euhttps://www.terradellesirenespa.com) e ritirare la loro box per la raccolta delle pile esauste, oltre al materiale informativo sul progetto. 

Un progetto che coinvolgerà particolarmente gli studenti per i quali sono previste attività didattiche ad hoc per sensibilizzarli sull’importanza del corretto riciclo: a partire da fine settembre per la durata di 5 settimane circa 700 ragazze e ragazzi delle scuole elementari, medie e superiori di Massa Lubrense saranno coinvolti in una sfida a tema ambientale: all’istituto che avrà raccolto più pile esauste sarà infatti riconosciuto un premio equivalente a materiale didattico.

Siamo orgogliosi di poter proseguire la nostra collaborazione con il Comune di Massa Lubrense e Terra delle Sirene per questo progetto che ci sta tanto a cuore. Il Pianeta non può attendere, è sempre più urgente avviare campagne di sensibilizzazione sul tema della raccolta dei rifiuti, come le pile, che ancora troppo spesso il cittadino non sa come riciclare.  Lo dimostra il fatto che l’Italia è ancora lontana dal target di raccolta indicato dall’Unione Europea: 35,77% (su base triennale) scontro un obiettivo del 45%” ha dichiarato Danilo Bonato, Direttore Generale di Erion Energy. “Non solo, non tutti sanno che il corretto smaltimento di questa tipologia di rifiuti potrebbe significare il recupero di tante materie prime in essi contenuti che servirebbero a sostenere alcuni settori strategici industriali, contribuendo a rilanciare, in un momento di criticità come questo, l’economia del nostro Paese. Il cittadino può fare la differenza, per questo noi di Erion Energy vogliamo essere un alleato capace solo di informare, ma anche di agevolare la cittadinanza incrementando i punti di raccolta su tutto il territorio nazionale”.

“L’Amministrazione, in collaborazione con Terra delle Sirene S.p.A., da sempre attenta all’ambiente ed in particolare al raggiungimento degli obiettivi di legge fissati sia in tema di raccolta differenziata che in tema di effettivo invio al recupero ed al riciclo dei rifiuti ha inteso intraprendere, grazie all’importante supporto fornito da Erion Energy, una nuova avventura: sensibilizzare ed educare i cittadini e i tanti turisti che frequentano Massa Lubrense al corretto conferimento delle pile esauste” ha dichiarato Sonia Bernardo, Assessore all’ambiente del Comune di Massa Lubrense. “Tale rifiuto è tanto piccolo così come è tanto pericoloso se abbandonato nell’ambiente o anche conferito in maniera errata in altre tipologie di rifiuto quale l’indifferenziato. Il progetto “Energia al Cubo” intende consolidare il ruolo del Comune di Massa Lubrense e dei suoi cittadini nell’ambito delle comunità virtuose e sempre più attente all’ambiente e alle azioni attente e consapevoli che ognuno di noi può compiere per preservarlo.”

“Grazie ad Erion Energy ed all’attuazione del progetto “Energia al Cubo” abbiamo avuto una grande opportunità per sensibilizzare gli utenti sul tema del corretto smaltimento delle pile esauste” ha dichiarato Antonino Di Palma Direttore Tecnico Terra delle Sirene S.p.A.“Il progetto già in corso ha visto la distribuzione delle scatoline per la raccolta in ambito domestico ai cittadini oltre che una maggiore diffusione dei punti di raccolta sul territorio, dotando molti esercizi commerciali, uffici e soprattutto scuole di colonnine raccoglitrici per le pile esauste. Puntiamo ad incrementare la quantità totale e dunque pro-capite di pile esauste e ridurre gli errati conferimenti in altre tipologie di rifiuto.

Il progetto continuerà attraverso un concorso nelle scuole con premi finali per gli istituti scolastici più attivi e attenti a queste tematiche ambientali, oltre all’attivazione sul territorio di info-point informativi itineranti. Ancora una volta l’Amministrazione comunale e l’Assessorato all’Ambiente, sensibili ad attivare percorsi che incrementano la coscienza ecologica dei i cittadini, hanno consentito l’attuazione di questo progetto anche grazie al fondamentale supporto di Erion Energy. Tale iniziativa, a breve sarà inserita nell’ambito del concorso Ecoattivi che consentirà di premiare i cittadini che conferiranno le proprie pile esauste nei punti di raccolta acquisendo punti ed aspirare al premio finale previsto dal concorso.”

Pubblicato
Categorie: Ambiente

Di Redazione

Se anche tu vuoi avere voce su Italia News invia i tuoi comunicati a notizie@italia-news.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Don`t copy text!