Elicottero precipitato. Procura di Foggia apre inchiesta

vigili del fuoco
Condividi

L’elicottero della compagnia aerea Alidaunia decollato dalle Isole Tremiti alle 9.30 e diretto a Foggia è precipitato con a bordo sette persone (cinque passeggeri e due membri di equipaggio), in un campo nella zona di Apricena in provincia di Foggia.

Purtroppo i passeggeri sono tutti deceduti. Si tratta di una famiglia slovena che ieri era rimasta bloccata alle Tremiti a causa del maltempo e questa mattina ha preso il primo volo di Alidaunia in partenza dall’arcipelago.

Il medico, invece, avrebbe optato per l’elicottero preferendolo alla nave a causa del maltempo.

L’elicottero precipitato è stato individuato da un elicottero dei Carabinieri in perlustrazione in un campo nella frazione di Castel Pagano di Apricena.

Sono intervenute sul posto squadre dei vigili del fuoco non senza difficoltà visto il maltempo che imperversava sulla zona.

La procura di Foggia apre inchiesta

Aperta un’inchiesta della Procura di Foggia. Attesi i rilievi sul velivolo per accertare le cause della tragedia. I contatti con l’elicottero si sono persi alle ore 9.27, il momento presunto della tragedia. Da considerare anche le condizioni meteo avverse.

Il Cordoglio del presidente Regione Puglia e dell’ Assessore alla Sanità Regionale

“Siamo profondamente scossi dalla morte delle 7 persone che erano a bordo dell’elicottero precipitato tra le Isole Tremiti e Foggia e, in particolare, dalla morte del collega medico del servizio 118, Maurizio De Girolamo, che smontava dal turno di notte e stava facendo ritorno a casa. E’ una grave perdita non solo per la sua famiglia, a cui vanno tutto il nostro cordoglio e la nostra vicinanza, ma per l’intero sistema sanitario pugliese che, non va mai dimenticato, è fatto di medici ed operatori sanitari che lavorano alacremente con spirito di servizio e abnegazione, spesso mettendo anche a rischio la propria vita pur di garantire assistenza ai cittadini”. Lo afferma in una nota l’assessore alla Sanità della Regione Puglia, Rocco Palese.

Il cordoglio del Sindaco di San Severo per la scomparsa del medico del 118

“Una tragedia immane oggi rende ancor più grigio il cielo sulle nostre teste – ha scritto il sindaco di San Severo, Francesco Miglio sui social – (il medico ndr) Aveva deciso di tornare non per mare ma volando, perché lo aveva ritenuto più sicuro. Ora continua il tuo volo, prosegui il tuo viaggio verso un mondo certamente migliore di questo. Eri un amicone, sempre sorridente e disponibile. Buon viaggio dottore”.

Il Ministro Salvini segue la vicenda.

Il governo segue la vicenda nella persona del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, in continuo contatto con Pierlugi Umberto Di Palma, presidente dell’Enac con il quale provvederà ad un incontro la prossima settimana per fare il punto sulla vicenda e, più in generale, sullo stato della aviazione civile nel nostro Paese.

Precedenti

Il 9 giugno scorso persero la vita un pilota e sei turisti stranieri che viaggiavano su un elicottero, partito da Tassignano e diretto nel Trevigiano. Il veivolo è precipitato sul monte Cusna, sull’Appennino Tosco-Emiliano.


Pubblicato

in

da

Tag:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti è piaciuto
SEGUICI SU FACEBOOK

 

 
close-link