Categorie
Salute

Ebola. Corridoi umanitari aperti dalla Costa d’Avorio

Virus Ebola
Ebola
Una buona notizia arriva dalla Costa d’Avorio che aveva chiuso tutte le frontiere per il rischio di importazione dell’ebola dai Paesi colpiti. Il Paese dell’africa occidentale ha deciso l’apertura di corridoi umanitari con la Guinea e la Liberia, i Paesi più colpiti dall’infezione, che finora ha fatto oltre 1.500 morti.
Secondo quanto hanno fatto sapere fonti locali “Il Consiglio nazionale di sicurezza ha deciso di mantenere la chiusura delle frontiere” con i due paesi vicini, ma anche di “aprire corridoi umanitari nel rispetto delle decisioni dell’Organizzazione mondiale della sanità, Oms”. Sarà in questo modo molto più semplice far arrivare in Guinea e Liberia quanto necessario per arginare l’epidemia di febbre emorragica da ebola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.