Home Politica Decreto Legge sulla emergenza climatica. Meritocrazia Italia: una opportunità che andrebbe recuperata

Decreto Legge sulla emergenza climatica. Meritocrazia Italia: una opportunità che andrebbe recuperata

957
0
SHARE

UNA OPPORTUNITÀ PER LA SALVAGUARDIA DEL NOSTRO CLIMA CHE ANDREBBE RECUPERATA

Roma, 20.09.2019 – “Il Decreto Legge sulla emergenza climatica, che il Ministro Sergio Costa voleva far approvare nel Consiglio dei Ministri del 19 settembre, ha subito una preoccupante battuta di arresto: la insufficiente copertura finanziaria ha determinato difatti la mancata approvazione del provvedimento.” E’ quanto si legge in un comunicato di Meritocrazia Italia.

“L’articolato normativo doveva costituire il primo passo di impronta ambientalista del nuovo esecutivo in vista del “Climate Action Summit”, – continua la nota – che si svolgerà a New York sotto l’egida dell’ONU il prossimo 23 settembre, nel quale, trentadue Capi di Stato, fra i quali anche il nostro Presidente Sergio Mattarella, richiederanno interventi immediati ed improcrastinabili per sostenere la green economy.

Il Decreto Legge conteneva una serie di misure tese a migliorare la salubrità dell’aria, la mobilità sostenibile ed al tempo stesso garantire vantaggi fiscali per famiglie, consumatori e per gli imprenditori che utilizzeranno tecnologie ecosostenibili: il green new deal deve rappresentare una necessità nell’agenda politica nazionale ed internazionale poiché la sostenibilità ambientale e la lotta alle diseguaglianze sono una priorità indifferibile.

Meritocrazia Italia intende rappresentare la preoccupazione discendente dalla mancata approvazione del Decreto Legge che attiene ad una tematica, quella ambientale, da sempre al centro degli obiettivi e delle proposte che l’associazione persegue. Si auspica, altresì, che vengano trovate al più presto le necessarie coperture economiche per un provvedimento che non può essere archiviato vista l’emergenza climatica a cui bisogna dare risposte certe ed immediate. Sarà presentata apposita istanza al Presidente del Consiglio affinché queste tematiche siano trattate con la dovuta priorità.

 Il clima è vita.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here