Categorie
Esteri

Coronavirus. OMS ha dichiarato lo stato di pandemia. Rezza: “A noi non cambia molto”.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità avrebbe decretato lo stato di pandemia per i focolai di coronavirus COVID-19 che starebbe ormai interessando tutto il mondo.

Il commento di Gianni Rezza dell’ISS durante la conferenza stampa sullo stato della situazione in Italia: “La dichiarazione di pandemia a noi non aggiunge molto, avendo avuto tra i primi una epidemia dentro casa, la cosa ci colpisce poco. Per pandemia si intende la diffusione globale della malattie.Ciò che OMS puntualizza è che in effetti diversi Stati hanno fatto poco per arginare e mettere un fremo alla circolazione del virus. L’Italia se l’è ritrovato dentro casa. La Cina ha fatto molto per contenere l’infezione, la Corea sta provando con tutte le forse ad arginare l’infezione così come anche in Giappone e tutto l’estremo oriente. Purtroppo la situazione è sfuggita di mano in molti Paesi come l’Iran, molti casi ci sono a Teheran. Una posizione più decisa da parte di Paesi europei sarebbe stato auspicabile.”

E’ sostanzialmente un invito agli Stati Membri di intervenire in maniera più restrittiva di come stanno facendo. “Non è rivolto a noi è rivolto ad altri” conclude Rezza.

L’ultima volta che l’Oms dichiarò lo stato di pandemia fu nel 2009 all’epoca dell’influenza «A/H1N1», la cosiddetta «suina»

Redazione

Di Redazione

Se anche tu vuoi avere voce su Italia News invia i tuoi comunicati a notizie@italia-news.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.