Categorie
Salute

Coronavirus. Come mai a distanza di un mese sembra che i casi sono sempre tanti?

Risponde il Prof.Rezza, medico e docente, dirigente di ricerca dell’Istituto Superiore di Sanità ed epidemiologo in diretta dal Dipartimento della Protezione Civile durante il bolletino sulla situazione Covid19 in Italia del 13 aprile:

“Subito dopo il lockdown continua un po’ di trasmissione intradomiciliare o intrafamiliare, nei condomini e questo fa sì che la coda si allunghi. Dopo di che bisogna rendersi conto del fatto che il tempo che trascorre tra il momento del contagio al momento della notifica possono trascorrere anche 20 giorni.

Per cui sulla stampa quando si legge “oggi nuovi contagi” non sono propriamente nuovi contagi ma nuovi casi di contagi avuti 20 giorni fa”. Dunque bisogna tener conto del momento del contagio, momento della comparsa dei sintomi, ospedalizzazione e esito favorevole in molti casi e sfavorevole in alcuni.

Quello che si vede oggi in termini di contagio è attribuibile a giorni fa.”

Redazione

Di Redazione

Se anche tu vuoi avere voce su Italia News invia i tuoi comunicati a notizie@italia-news.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.