Categorie
Italia

Concordia. PM chiede pena di 26 anni di carcere per Schettino. Schettino: Io non scappo

Costa Concordia
Costa Concordia

PM: 26 anni di reclusione e arresto immediato per pericolo di fuga. Schettino “Io non scappo”.

E’ di 26 anni e tre mesi di reclusione per il Comandante Giuseppe Schettino, la richiesta di condanna del Pubblico Ministero nell’ambito del processo in corso a Grosseto per il naufragio della nave da crociera Costa Concordia naufragata il 13 gennaio 2012 all’Isola del Giglio in cui morirono 32 persone.

[easy_ad_inject_1]Il pm Maria Navarro, nella sua requisitoria ha definito Schettino, unico imputato e assente stamattina in aula, come “incauto idiota”, più precisamente con profilo di chi “si sente bravo e invece provoca una situazione di pericolo e un danno”e che”somma all’ottimismo la sopravvalutazione delle proprie capacità”.
Il comportamento di Schettino configurerebbe per il pubblico ministero anche l’aggravante di una “mostruosa colpa cosciente” determinata dall’ “improvvisare la rotta e con quelle condizioni”.

Chiesto anche l’arresto di Schettino per evitare il pericolo di fuga nelle morte del processo. “Non scappo. Sono a disposizione dell’autorità giudiziaria, mi si dica quello che devo fare” commenta Francesco Schettino con un comunicato diffuso dai suoi legali sulla richiesta di arresto formulata dal pm di Grosseto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.