Home Economia Bitcoin continua a crescere nonostante le critiche

Bitcoin continua a crescere nonostante le critiche

35546
0
SHARE

Durante The Economic Club of New York , Lloyd Blankfein, uno dei CEO più famosi al mondo, ha espresso il suo appoggio ai Bitcoin e al mondo criptovalute in generale. Questo endorsement, riportato da Wall Street Italia, è significativo perché arriva in un momento in cui la creatura di Satoshi Nakamoto è in difficoltà sul mercato azionario. Secondo Blankfein «è troppo arrogante affermare che le criptovalute non potranno mai essere adottate su larga scala solo perché al momento risultano spiacevoli o insolite». Il ragionamento del banchiere è presto spiegato: l’economia mondiale si è sempre più evoluta con il tempo, passando dalla «fase dell’oro» alla «fase monetaria». Per quale motivo in futuro non dovrebbe esserci un mondo dominato dalle criptovalute?

I detrattori del bitcoin potrebbero obiettare che lo stesso banchiere è uno di coloro che predicano bene e razzolano male, dato che lui stesso, nella medesima occasione, aveva annunciato candidamente: «Il Bitcoin non fa per me». Dove sta la verità?

In questo momento è oggettivamente difficile difendere i bitcoin. Nelle ultime due settimane sulle piattaforme coreane, sono avvenuti altrettanti furti riguardanti le criptomonete. L’ultima rapina, avvenuta su Bithumb, ha portato un bottino di 32 milioni di dollari. Da notare che parliamo della sesta piattaforma exchange a livello mondiale. Un dettaglio non da poco. La compagnia ha promesso che tutti gli utenti colpiti dall’attacco verranno risarciti, e che le monete saranno trasferite in un cold wallet, ovvero un portafoglio non presente sulla rete. Il problema, però, rimane. Questi attacchi minano la credibilità del sistema finanziario online perché uno dei cavalli di battaglia della creatura di Nakamoto e degli altcoin è proprio la maggior sicurezza.

Al problema sicurezza si è unito quello ecologico. Da qualche tempo, infatti, è nata una pesante campagna contro l’eccessivo consumo di energia fatto registrare dalle operazioni online di Bitcoin e degli altcoin in generale. Secondo alcuni dati sul mining raccolti dal blog di settore CriptoMag.it, oggi, bitcoin produce più anidride all’anno di un milione di voli transatlantici. Attualmente, il consumo energetico per il mining supera i 66 Twh di elettricità in un anno. Secondo molti esperti, dato che ogni volta che il valore della criptomoneta aumenta, cresce la quantità di energia elettrica che i minatori possono permettersi di bruciare, se il bitcoin diventasse la valuta globale potremmo andare incontro ad una catastrofe climatica.

Nonostante questo tesi pessimistiche, però, il bitcoin continua a macinare consensi soprattutto sul piano finanziario.

La vera svolta per Bitcoin potrebbe arrivare dalla piattaforma di exchange Coinbase. L’exchange, infatti, è prossima a ottenere l’approvazione di un servizio di custodia in linea con gli standard statunitensi per la protezione degli asset. La medesima strada dovrebbe essere percorsa da su Circle e BitGo, anch’essi a caccia del benestare della Securities and Exchange Commission. Cosa significherebbe questo in termini pratici? In pratica sarebbe lo stesso sistema adottato da Bithumb per «riparare» i suoi clienti. Parliamo quindi di una “conservazione a freddo”, la quale mantiene le chiavi dei depositi in criptovaluta offline, al riparo dagli hacker. Sam McIngvale, l’uomo alla guida del progetto di Coinbase, ha stimato che, in caso si ok, circa 20 miliardi di dollari in criptovalute sarebbero pronti a fluire nei servizi di custodia una volta disponibili. Si tratterebbe di una prima svolta importante per le piattaforme exchange.

In questo momento sono parecchi i broker che stanno investendo nei bitcoin al ribasso, contando in un pronto rialzo della criptomoneta. Questo tipo di operazione è resa possibile anche dal fatto che Broker famosi come Plus500, IQ Option e ActivTrades hanno deciso di ampliare la propria offerta ed offrire questa opportunità ai propri clienti. Il Bitcoin quindi continua a mietere proseliti nonostante le difficoltà. Che siano proprio i suoi detrattori il vero punto di forza della criptomoneta?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here