Categorie
Salute

Beatrice Lorenzin: eterologa presto in livelli essenziali di assistenza sanitaria

Beatrice Lorenzin
Beatrice Lorenzin

La possibilità di ricorrere alla fecondazione eterologa deve essere a portata di tutti. Il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, riferendo alla commissione Affari sociali alla Camera, ha dichiarato che la fecondazione eterologa sarà presto  inserita nei livelli essenziali di assistenza in sede di prossimo aggiornamento, specificando che bisognerà destinare una quota del Fondo sanitario nazionale che permetta di ricorrere alla fecondazione eterologa nei centri pubblici. Lo scopo, ha aggiunto il ministro, è quello di “mettere tutte le Regioni ed i centri nelle condizioni di partire con l’eterologa”.
Nel corso dell’audizione, Lorenzin ha anche fatto chiarezza sulla possibilità della doppia eterologa a cui poter fare ricorso nel caso in cui entrambi i componenti della coppia siano sterili. In tal caso la Corte Costituzionale, bocciando il divieto di fecondazione eterologa, non ha escluso la doppia eterologa,cioè la possibilità per la coppia di richiedere entrambi i gameti da donatori esterni.
Iniziano man mano a delinearsi così le linee guida per l’accesso all’eterologa. Si stabilisce infatti che il numero massimo di nati da uno stesso donatore non può superare la decina, ad eccezione del caso in cui una famiglia con figli già nati da eterologa chiede un altro figlio con stesso donatore. Si inizia a parlare anche di diritto di conoscere le proprie origini da parte del nato con l’eterologa, si delinea un minimo di età di 25 anni. Ma quest’ultimo tema richiederà certamente un’ampia discussione parlamentare, vista la delicatezza della questione. Per quanto riguarda la donazione dei gameti, questa si prevede che debba essere volontaria e gratuita. E’ prevista anche un’età minima e massima per poter donare i gameti, si prospetta la possibilità di donare per le donne tra i 20 e 35 anni e per gli uomini tra i 18 e i 40 anni.

Avatar

Di Mena

Appassionata di informazione collabora gratuitamente con Italia-news e crede nella sua missione di offrire una libera informazione non legata a vincoli politici o di partito o di lobbies economiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.