Assemblea ANCI 2022: i geometri rilanciano la sinergia con gli enti pubblici per un Paese sostenibile, digitale e green

Condividi

Dal 22 al 24 novembre Cassa Geometri e il Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati insieme all’Assemblea ANCI per presentare le migliori pratiche di digitalizzazione, sostenibilità e transizione verde

Bergamo, 18 novembre 2022 – Cassa Geometri e il Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati annunciano la loro partecipazione all’Assemblea Annuale dell’ANCI, che si svolgerà a Bergamo dal 22 al 24 novembre 2022 presso la Fiera di Bergamo.

La presenza della categoria alla trentanovesima edizione dell’Assemblea ANCI sarà dedicata quest’anno al tema “I geometri per un paese sostenibile, digitale e green” e al ruolo centrale dei Comuni nel favorire un modello di sviluppo più sostenibile per la ripresa economica e sociale post-Covid del Paese. Va in questa direzione l’impegno dei Geometri, sempre più vicini ai territori, e ora più che mai chiamati a promuovere la sinergia pubblico-privato attraverso azioni di sussidiarietà orizzontale con i Comuni alle prese con le sfide dei cambiamenti climatici e della crisi energetica.

Digitalizzazione, innovazione e transizione ecologica sono gli asset strategici indicati dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza che la categoria ha posto al centro della collaborazione con gli enti pubblici dove i Geometri – forti di un’esperienza consolidata e di una formazione continua e certificata – intervengono in quei settori in cui il loro sapere può rappresentare un vantaggio reale per il cittadino e per le istituzioni.

Sono infatti molte le best practice di collaborazione con la Pubblica Amministrazione presentate nel corso degli anni all’evento con l’obiettivo di valorizzare le attività svolte dalla categoria e il ruolo sussidiario dei professionisti rispetto a queste tematiche.

In particolare, per quanto riguarda la sussidiarietà nell’ambito del PNRR, i Geometri hanno avviato nel corso dell’anno due importanti percorsi formativi: “Orizzonte Giovani, finalizzato ad individuare missioni e relative componenti che richiedono il know how professionale per le fasi progettuali e operative, e “Introduzione alla disciplina dei lavori pubblici. Dalla progettazione alla cantierizzazione, alla conduzione dell’opera”, finalizzato ad assicurare agli iscritti un corpus di conoscenze adeguato a proporsi alla PA quali interlocutori tecnici qualificati.

Nell’ambito dell’efficientamento energetico la categoria è di supporto alle amministrazioni grazie al ruolo cruciale ricoperto nella filiera del Superbonus, dove l’expertise maturata nel biennio può essere messa al servizio degli enti locali oggi più di prima coinvolti nel monitoraggio, razionalizzazione ed efficientamento degli edifici pubblici.

Risponde al principio della sussidiarietà orizzontale anche il contributo fornito nell’implementazione delle banche dati, dovele “buone prassi” della categoria si concentrano su specifici ambiti progettuali previsti dal PNRR. In particolare, il supporto operativo dei geometri entra in gioco in accordi di collaborazione riguardanti attività di popolamento dati del SINFI, il sistema informativo nazionale federato delle infrastrutture. Ne è un esempio l’Accordo Quadro sottoscritto con GEOWEB SpA volto alla definizione di una short list di professionisti a cui la società può attingere per conferire incarichi tecnici nell’ambito di gare d’appalto pubbliche e private.

I Comuni possono ricorrere alla figura del geometra anche per l’aggiornamento dell’ANNSCU, l’archivio informatizzato nazionale dei numeri civici delle strade urbane: in assenza di profili tecnici adeguati in ambito toponomastico le PA locali possono avvalersi delle competenze “a tema” dei geometri liberi professionisti.

Importante contributo, infine, viene offerto alla pubblica amministrazione nel fondamentale percorso verso la transizione ecologica mediantemisure concrete volte a contrastare il cambiamento climatico in atto. Con il progetto “Geometra 2030” la categoria offre ai propri iscritti un indirizzo metodologico sulle attività che il geometra può svolgere per contribuire al raggiungimento degli obiettivi strategici indicati dal PNRR, dall’Agenda 2030 dell’Onu per lo sviluppo sostenibile, dal Green Deal europeo e dal Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima 2030 (PNIEC).

“In questa delicata fase di ripresa – commenta il Presidente della Cassa Geometri, Diego Buono i geometri sono chiamati a contribuire attivamente al benessere collettivo e allo sviluppo sociale delle comunità locali. L’Assemblea annuale ANCI è occasione per sottolineare la centralità del geometra, un professionista poliedrico in grado di sostenere le amministrazioni locali nella gestione di procedure complesse legate all’attuazione del PNRR, con particolare riguardo alle milestones di digitalizzazione e transizione green”.

“La categoria è pronta a vincere la sfida degli obiettivi di sostenibilità indicati dal PNRR – spiega il Presidente CNGeGL, Maurizio Savoncellii geometri hanno infatti acquisito piena consapevolezza sul processo di transizione ecologica, per il quale è necessario un loro coinvolgimento anche, e soprattutto, nelle funzioni amministrative. Esperienze sul campo e progettualità consolidate hanno confermato l’efficacia del principio di sussidiarietà orizzontale, laddove le competenze tecniche dei professionisti si sono rivelate essenziali alla realizzazione di progetti per sviluppo del Paese, e, nel quotidiano, alla riduzione dei tempi e semplificazione delle procedure burocratiche”.

Nelle giornate dedicate all’Assemblea ANCI, uno spazio sarà destinato anche alla consulenza e servizi informativi rivolti ai professionisti: Cassa Geometri mette a disposizione uno sportello informativo dedicato che consentirà agli iscritti del territorio di avere informazioni sugli aspetti previdenziali della categoria.


Pubblicato

in

da

Tag:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti è piaciuto
SEGUICI SU FACEBOOK

 

 
close-link