Home Esteri Amman, assalto all’ambasciata israeliana: fumo e fiamme dopo l’attacco di manifestanti

Amman, assalto all’ambasciata israeliana: fumo e fiamme dopo l’attacco di manifestanti

Amman, capitale della Giordania
Amman, capitale della Giordania
Pubblicità
Condividi

Amman, 17 ottobre 2023 – Centinaia di manifestanti hanno assaltato l’ambasciata israeliana ad Amman, in Giordania, dopo il raid sull’ospedale Al-Ahly Arabi Baptist di Gaza City.

Le immagini mostrano centinaia di persone che si proteggono il volto dopo aver appiccato il fuoco all’esterno dell’ambasciata. Nei video rilanciati dai social sono visibili fumo e fiamme.

Pubblicità

L’attacco è stato condannato dal governo giordano, che ha definito “un atto di terrorismo”.

“Ci opponiamo con fermezza a qualsiasi atto di violenza e terrorismo, che non può essere giustificato in nessun modo”, ha dichiarato il ministro degli Esteri giordano Ayman Safadi.

L’attacco all’ospedale di Gaza ha provocato la morte di almeno 500 persone, tra cui pazienti, medici e infermieri. L’esercito israeliano ha negato ogni responsabilità per l’esplosione, affermando che è stata causata dal lancio fallito di un razzo di Hamas.

L’escalation di violenza tra Israele e Hamas è iniziata il 7 ottobre, quando un raid israeliano ha ucciso un leader di Hamas. Hamas ha risposto lanciando razzi su Israele, che ha lanciato attacchi aerei sulla Striscia di Gaza in risposta.

L’attacco all’ambasciata israeliana ad Amman è l’ultimo episodio di una spirale di violenza che sta minacciando di destabilizzare la regione.

Pubblicità

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here
Captcha verification failed!
CAPTCHA user score failed. Please contact us!