Home Rubriche Società Tutto quello che c’è da sapere per i novizi delle stufe a...

Tutto quello che c’è da sapere per i novizi delle stufe a pellet: l’ABC di chi ha scelto questa soluzione

3947
0
SHARE

Se durante il periodo estivo hai dedicato il tuo tempo libero ai lavori in casa e hai installato una stufa a pellet, è probabile che ora che è arrivato il momento di utilizzarla tu sia un po’ in difficoltà sulla sua gestione, sulla manutenzione e sulla scelta e l’acquisto del pellet stesso. Cerchiamo quindi di fare una panoramica in termini semplici su come dovrai muoverti da qui ai prossimi anni.

Se hai scelto di inserire a casa un dispositivo di questo genere è ovvio che intendi risparmiare sulle bollette di casa, avere un ambiente confortevole, avere calore in modo immediato e utilizzare un combustibile bio-compatibile con l’ambiente. Per fare in modo di avere tutto questo, la tua stufa a pellet deve essere trattata a dovere, con il giusto procedimento di manutenzione e l’uso di combustibile di qualità. Le domande a cui ti daremo risposta sono quindi riferite alla scelta del pellet e alla manutenzione.

Scelta del pellet migliore

Non tutto il pellet che trovi sul mercato è uguale. Come in tutti i prodotti c’è quindi un pellet di qualità e uno scadente. Utilizzando un prodotto di scarsa qualità, la manutenzione richiesta per la tua stufa sarà maggiore perché esso sporca di più e genera molta polvere quando viene manipolato. Un pellet di qualità cambia la situazione, fornisce ampie prestazione riducendo al minimo il tuo intervento. In questo caso si avrà anche una resa termica decisamente superiore.

Quando acquisti il pellet, presta attenzione alla pressatura, che è un fattore che aumenta il suo potere calorifero (sulle confezioni tale valore è indicato dall’unità di misura kWh/kg e dovrebbe essere 4,5-5,5). Non è vero che i prezzi del combustibile di qualità siano sempre esorbitanti, basta ricercare online pellet in offerta per scoprire che il rapporto qualità prezzo esiste anche in questo settore. Un esempio di portale da cui si stanno servendo in moltissimi è Pellets & Energy. Questa azienda offre ottimi prodotti a prezzi bassi e inoltre dà la possibilità di avere la consegna a casa per le province nei pressi dell’azienda, come Milano, Pavia, Varese, Lodi, Bergamo e limitrofe.

Manutenzione della stufa a pellet

Quando la tua stufa produce più residui del solito (pur non avendo cambiato combustibile) e il vetro si sporca più rapidamente, è il momento di pulire la stufa. Bisogna quindi eliminare tutti i residui dalla camera di combustione e poi prelevarne le eventuali componenti mobili per pulirle bene. In particolare il bruciatore, la zona dei motori (può essere necessario un’aspirapolvere con beccuccio stretto). La canna fumaria va pulita una volta all’anno o chiamando un professionista. Per le pulizie ordinarie (da fare più spesso) la tua stufa dovrebbe avere una funzione specifica.

Una volta sistemata la tua stufa a pellet, assicurati di avere nei pressi della stessa un po’ di spazio per tenere il pellet con cui rifornire l’apparecchio. Di solito si vendono sacchetti da 15 Kg, facili da spostare e poco ingombranti. Approfitta del pellet in offerta proposto dalle aziende, come Pellets & Energy, e acquistane anche un maggiore quantitativo. Ti sarà sufficiente stoccarlo in garage o in cantina, per portarne in casa poco alla volta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here