Home Italia Sant’Anastasia. SIA: ok al finanziamento di un milione di euro

Sant’Anastasia. SIA: ok al finanziamento di un milione di euro

2932
0
SHARE
Lello Abete
Lello Abete, sindaco di Sant'Anastasia (Napoli)

Oltre 1 milione di euro è in arrivo per i territori di Sant’Anastasia e Pomigliano. E’ stato infatti approvato e finanziato un progetto europeo con decreto dell’AdG n. 239 del 28 giugno 2017 per la cifra di € 1.171.483,00 da spendere nei prossimi tre anni nella realizzazione di azioni indirizzate a supportare l’avvio della misura SIA, acronico di Sostegno Inclusione Attiva, una misura di contrasto alla povertà, che prevede l’erogazione di un beneficio economico alle famiglie, nelle quali almeno un componente sia minorenne, oppure sia presente un figlio disabile anche maggiorenne, o una donna in stato di gravidanza accertata.

Gli interventi finanziati sono Istituzione del Segretariato Sociale, Rafforzamento del servizio sociale professionale, Istituzione dell’educativa territoriale e domiciliare, oltre 30 tirocini inclusivi per ogni singola annualità.

Il progetto viene costruito insieme al nucleo familiare sulla base di una valutazione globale delle problematiche dei bisogni e coinvolge tutti i componenti, instaurando un patto tra servizi e famiglie, che implica una reciproca assunzione di responsabilità e di impegni. Le attività possono riguardare i contatti con i servizi, la ricerca attiva di lavoro, l’adesione a progetti di formazione, la frequenza e l’impegno scolastico, la prevenzione e la tutela della salute. L’obiettivo è aiutare le famiglie a superare la condizione di povertà e riconquistare gradualmente l’autonomia.

Per godere del beneficio, il nucleo familiare del richiedente deve aderire ad un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa, sostenuto da una rete integrata di interventi, individuati dai servizi sociali dei Comuni, in rete con gli altri servizi del territorio, come i centri per l’impiego, i servizi sanitari, le scuole e con i soggetti del terzo settore, le parti sociali e tutta la comunità.

Soddisfazione è espressa dal Primo Cittadino di Sant’Anastasia, Lello Abete: “Ringrazio l’assessore, è un progetto importante al quale possono accedere famiglie che sono in difficoltà e questa per noi è la più bella soddisfazione due punti aiutare con il nostro impegno le persone. È importante sottolineare che la triennalità del finanziamento garantisce continuità a servizi attesi e richiesti da fasce di cittadini assistiti in passato saltuariamente. Le politiche sociali anastasiane faranno un notevole balzo in avanti. Di questo c’è da essere soddisfatti, con la speranza di aver iniziato un ciclo virtuoso nell’accesso alle opportunità europee”.

“Il SIA è un progetto che si prefigge un obiettivo importante: sostenere le famiglie nel trovare la loro indipendenza economica, anche attraverso percorsi appositamente studiati per il nucleo familiare. Siamo soddisfatti dell’approvazione del progetto – spiega l’assessore al ramo Rossella Beneduce – che aiuterà i nostri concittadini concretamente. Un ringraziamento particolare va alle risorse umane dell’Ufficio Politiche Sociali. Con questa progettualità triennale saremo in grado di offrire servizi che avranno finalmente la caratteristica della continuità, per cui abbiamo l’opportunità reale di sostenere e seguire bene i soggetti fruitori e le famiglie, nello spirito della legge e delle Politiche Sociali, che, quando sono realizzate, spesso risolvono alla radice le problematiche attuali della nostra società”.

LEAVE A REPLY