Home Italia Salerno. Riapre il mercato “Campagna Amica” in Piazza San Francesco.

Salerno. Riapre il mercato “Campagna Amica” in Piazza San Francesco.

PASQUA A KM 0 CON I PRODUTTORI COLDIRETTI

5304
0
SHARE
Comune di Salerno
Comune di Salerno

Riapre lo storico Mercato di Campagna Amica a piazza San Francesco a Salerno, con un evento speciale dedicato alla Pasqua. Domenica 9 aprile (ore 9-14), in occasione delle Palme, quindici produttori agricoli locali saranno in piazza con le eccellenze enogastronomiche della provincia di Salerno e regaleranno ai consumatori le ricette della tradizione pasquale. Un evento promosso in collaborazione con l’assessorato al commercio del Comune di Salerno, guidato da Dario Loffredo, e dal Comitato di quartiere San Francesco. Il Mercato di Campagna Amica di piazza San Francesco era chiuso dal dicembre scorso.

“Riapre con un grande evento dedicato alla Pasqua, – sottolinea l’assessore al Commercio, Dario Loffredo – per riaffermare il Km 0 come valore culturale. Dall’Agro nocerino-sarnese alla costiera Cilentana passando per i picentini, gli agricoltori si faranno “testimoni” di una tradizione gastronomica che svelerà antiche ricette, dalla pizza “chiena” alla pastiera. Ancora una volta a Salerno si creano iniziative per il rilancio dell’economia locale, oltre che per la valorizzazione delle nostre eccellenze. Sono certo che la collettività apprezzerà questa manifestazione dove saranno protagonisti i nostri migliori prodotti di stagione”.

“Si tratta – spiega il presidente di Coldiretti Salerno, Vittorio Sangiorgio – di un patrimonio culturale che Coldiretti mette a disposizione dei consumatori, grazie al lavoro di intere generazioni di agricoltori impegnate a difendere nel tempo la biodiversità sul territorio e le tradizioni alimentari. Il successo dei mercati di Campagna Amica è il segno della crescente sensibilità dei consumatori salernitani alla qualità, genuinità e rispetto per l’ambiente. I Mercati Coldiretti hanno assunto un grande valore sociale con la riscoperta del contatto diretto tra produttore e consumatore e per quella capacità di raccontare il territorio attraverso il cibo, facendo cultura e mettendo in rete esperienze”.

Tra gli stand, i consumatori potranno acquistare ortaggi, frutta, verdure locali ma anche formaggi, olio, vino, prodotti da forno. E riceveranno “consigli” sulle ricette tradizionali. La “pizza chiena” degli Alburni ad esempio, con uova, formaggio stagionato, grattugiato di capra e soppressata, la pastiera di grano, la pizza dolce dell’alta valle del Sele, la pizza della Pasquetta dell’entroterra amalfitano, con cuore di carciofi e caciocavallo, le mammarelle “mbuttunate” arrostite. “La rete di Campagna Amica – conclude Sangiorgio – è diventata in provincia di Salerno un fenomeno capace di creare reddito e nuova occupazione ma anche di influenzare i modelli di consumo introducendo i concetti di stagionalità e km zero. Il nostro è un progetto che è cresciuto nei numeri e nella considerazione dei consumatori, in un momento in cui il nostro made in Salerno è attaccato da frodi alimentari, contraffazioni, e falsi agroalimentari”.

LEAVE A REPLY