Home Rubriche Lotterie Roulette, le origini incerte di un gioco che ha conquistato il mondo

Roulette, le origini incerte di un gioco che ha conquistato il mondo

2498
0
SHARE
roulette
roulette

Se tentiamo di rintracciarne l’origine del nome ci imbattiamo in questa spiegazione: dal francese antico “piccola ruota” oppure “rotella”.

Perché è senza ombra di dubbio che volendo ricostruire la storia della roulette, forse uno dei giochi più conosciuti al mondo, finiamo con lo scavalcare il confine che separa l’Italia dalla Francia.

Eppure…

Eppure non c’è un’origine certa della roulette. Secondo alcuni gli antichi romani, in particolare i legionari, trascorrevano parte del loro tempo giocando a qualcosa di simile. Fra il Medio Evo e il Rinascimento, poi, nelle differenti città italiane si sarebbe diffusa la cosiddetta “girella”.

Tuttavia le prime notizie certe si hanno solo a inizio del XIX secolo.

E’ allora, infatti, che lo scrittore francese Jacques Lablèe mette nero su bianco “La Roulette, ou histoire d’un joueur”. Una sorta di raccolta di lettere dove, fra le altre cose, è descritto nei minimi dettagli (e con tanto di schema disegnato) il tavolo da gioco della roulette.

Dal Vecchio Continente questo passatempo sarebbe poi partito, con successo, alla conquista del resto del mondo.

Negli Stati Uniti d’America arrivò a bordo delle navi francesi. Le prime tracce, difatti, le scoviamo nella città portuale di New Orleans, mentre solo in seguito la roulette farà la sua comparsa nei chiassosi saloon del vecchio west.

Ancora oggi, a riprova delle sue origini, le singole fasi di gioco vengono indicate in lingua francese.

Non solo, coloro che hanno il compito di far ruotare il piatto, lanciare la sfera, controllare le puntate dei giocatori sono indicati con l’appellativo di croupier.

In Italia la roulette sarebbe poi tornata, nella versione che conosciamo, ad inizio del Novecento. Più esattamente nel 1905, con l’apertura del Casinò di Sanremo, una delle quattro case da gioco presenti in Italia. E guarda caso quella più vicina al suolo francese.

A proposito di versioni.

Non ne esiste una soltanto. Le più conosciute sono quella tradizionale, o francese, con i numeri che vano dallo zero, 0, al trentasei, 36; oppure quella americana, che si contraddistingue perché annovera anche il doppio zero, 00, aumentando così le probabilità di vincita del banco.

Da quando anche in Italia l’AAMS, l’Agenzia Autonoma dei Monopoli di Stato, nei primissimi anni Duemila ha autorizzato il gioco d’azzardo a distanza molti player si sono avvicinati alla roulette. Non solo. L’evoluzione tecnologica permette a questo particolare online casinò game di essere l’attore protagonista di vere e proprie dirette web, grazie alle quali utenti collegati con un personal computer, uno smartphone, un tablet possono giocare dal vivo e interagire con dei veri croupier.

D’altronde sale da gioco e tavoli verdi della roulette hanno spesso fatto da sfondo a famose pellicole cinematografiche…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here