Home Spettacolo Cinema Roma. Timballo. Una grande cucina al Rome Independent Film Festival

Roma. Timballo. Una grande cucina al Rome Independent Film Festival

2085
0
SHARE
timballo
timballo

Il corto con la Cucinotta girato a Campli (TE) sarà proiettato il 26 novembre alle 18,20

Integrazione, cucina, territorio, cultura. Questi alcuni dei temi affrontati nel corto Timballo. Una grande cucina girato nei mesi di maggio e giugno del 2016 per lo più a Campli, località del teramano che ha avuto numerosi danni legati agli eventi sismici degli ultimi mesi che hanno reso inagibili tutte chiese e molti edifici privati, alcuni dei quali set del cortometraggio. Per questo il lavoro assume ora un valore ancora più importante: tenere alta l’attenzione su quanto accaduto anche in questo comune per una rapida ricostruzione e una ripresa del turismo. Intanto il corto – voluto e finanziato dal comune di Campli, promosso dall’Associazione Itaca e dalla produzione cinematografica Officina Azzurra, in collaborazione con la Bro Company Napoli – verrà proiettato sabato 26 novembre alle 18,20 a Roma, nella sala 2 del Cinema Savoy, in occasione del RIFF (Rome Independent Film Festival).

Una vetrina importante per “Timballo” e per l’Abruzzo in generale. Il RIFF, quest’anno alla 15esima edizione, prenderà il via venerdì 25 novembre per terminare il primo dicembre. Una apprezzatissima kermesse diventata un appuntamento seguito con interesse dal pubblico e un riferimento per i filmaker di tutto il mondo con opere provenienti dai 5 continenti. Molti film selezionati al RIFF ottengono spesso successi a livello internazionale, “West Bank Story” di Ari Sandel, ad esempio, selezionato nell’edizione 2005, ha vinto l’Oscar come miglior corto nel 2007.

“Timballo. Una grande cucina” – per la regia di Maurizio Forcella, che ha diretto anche “Come fosse per sempre” del 2014, per la sceneggiatura di Pietro Albino Di Pasquale, che ha firmato numerosi lungometraggi che si sono distinti nei più importanti festival del cinema, e la colonna sonora di Gianluigi Antonelli con una canzone interpretata da Nanco – si avvale di un cast composto da attori importanti come: Niko Mucci, attore anche nel film “Il sindaco Pescatore”; Ivan Franek attore con ruoli di primo piano in film come “La grande Bellezza” di Paolo Sorrentino; Nunzia Schiano attrice nei film “Benvenuti al Nord” e “Benvenuti al Sud” e l’attore emergente Fabio Balsamo molto noto per “Gli effetti di Gomorra la Serie” che ha totalizzato più di 5 milioni di contatti oltre a Maria Grazia Cucinotta, attrice di fama internazionale.

Il corto parla di integrazione e di incontro tra culture in un comune nel quale il numero di immigrati è significativo. L’espediente scelto è stato un originale piatto: il timballo al cous-cous, in modo da fondere la cucina abruzzese, con quella tipica di altri paesi. Ovviamente il lavoro permette anche di far conoscere un comune ricco di arte e cultura come Campli che – dopo gli eventi sismici che hanno colpito il centro Italia – ha purtroppo subito numerosi danni. Uno strumento in più per tenere alta l’attenzione su quanto accaduto e per favorire la ripresa economica e turistica di questa località.

“Il centro storico di Campli – spiega il sindaco Pietro Quaresimale – è stato messo in sicurezza, ma i danni sono stati tanti con tutte le chiese inagibili, il municipio parzialmente danneggiato. Le ordinanze di sgombero sono state 80 con oltre 800 richieste di sopralluogo. La terrazza dove è stata girata una scena con la Cucinotta, ad esempio, è uno dei tanti luoghi da sottoporre a controlli. Si sta ripartendo con la messa in sicurezza e ci auguriamo che anche il film, ultimo lavoro che mostra il nostro paese senza crepe e danni, possa essere da aiuto per una veloce ricostruzione e per riattivare il turismo”.

Maggiori dettagli legati alla partecipazione al RIFF: http://www.riff.it/timballo/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here